BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AS ROMA/ Non c'è dubbio, questo Totti deve andare in Nazionale

Pubblicazione:lunedì 23 novembre 2009

Totti_ciuccio_R375_29gen09_phixr.jpg (Foto)

Dobbiamo allora parlare di una Roma Totti-dipendente? Forse no, perché con il passare delle settimane si svelano nuovi giocatori (Menez), ne rifioriscono altri (Vucinic) e la squadra ritrova una regolarità fatta di grinta e risultati. Senza Totti, però, ogni cosa (anche i passaggi) diventa più difficile, nulla è più immediato come le sue giocate brillanti e altruiste. Perché la sua presenza è molto più che simbolica: a 33 anni quel ragazzo romano e romanista risulta decisivo e assolutamente temibile da tutti, benpensanti inclusi.

 

“Ora continuino pure a dire che sono finito, tanto mi porta bene...”. E in effetti Totti ha ragione dato che sono i fatti a dimostrare il contrario: 187 reti in serie A (27 nel solo 2009) ad una lunghezza dal mitico Beppe Signori che è settimo nella classifica dei migliori marcatori nella massima serie italiana. Terza tripletta stagionale, 19 i centri da quest’estate: 9 in A e 10 in Europa League. Tutto questo alla vigilia delle convocazioni per i Mondiali che porteranno gli azzurri a difendere la coppa in Sudafrica. Sarebbe allora il caso di chiederci (retoricamente): può non essere convocato un fuoriclasse del genere?

 

(Marco Fattorini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.