BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

ESCLUSIVA/ Dinamo-Inter, Mazzola: «Mourinho è il nuovo Herrera, manca solo la Champions...»

Mazzola_R375_4nov09.JPG(Foto)

Mancano due comandanti come Picchi e Suarez. Loro erano veramente fantastici.

Cosa aveva di grande quell'Inter che è passata alla storia del calcio?

La mentalità, oltre che un grande parco di giocatori. Abbiamo vinto in quegli anni 4 scudetti, 2 coppe dei campioni e due coppe Intercontinentali. E poi un grande allenatore come Helenio Herrea...

 

Cosa aveva di speciale?

Sapeva guidare la squadra in un modo incredibile. Ricordo che dopo la sconfitta di Liverpool per 3 -1, si arrabbiò molto quando seppe che gli inglesi avevano chiesto informazioni sul Benfica, erano sicuri di incontrarlo in finale. Allora ci caricò tutta la settiamana. Disse che eravamo noi i più forti. E infatti a San Siro ribaltammo il risultato e vincemmo 3-0.

 

Che differenze ci sono tra Mourinho e Herrera?

Sono molto simili, sia nel lavoro quotidiano che sul piano tecnico visto che entrambi privilegiano molto il lavoro sul pallone. Sono simili nel rapporto con la squadra e nel modo in cui la caricano. Secondo me Mourinho è il nuovo Herrera.

E Mazzola si rivede in qualche giocatore dell'Inter?

Diciamo che Mazzola farebbe ancora oggi la sua figura e potrebbe giocare nell'Inter di Mourinho...

 

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.