BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AS ROMA/ Continua il braccio di ferro Unicredit-Sensi, Italpetroli: "Risponderemo punto su punto"

Pignorati due Hotel del Sensi che però non mollano

sensi_rosella_pensierosa_R375x255_28ott09.jpg (Foto)

La telenovela tra la banca di Piazza Cordusio e la società di Rosella Sensi ha registrato nuovi sviluppi. Il gruppo bancario, socio al 49% della Compagnia Italpetroli, vanta infatti un credito di circa 300 milioni di euro nei confronti dell’azienda petrolifera fondata da Franco Sensi e ora controllante indiretta dell’As Roma. L’istituto di credito avrebbe in corso diverse richieste di decreti ingiuntivi volti a pignorare proprietà ed asset dei Sensi, con lo scopo di rientrare di quel debito che ormai è diventato ingombrante quanto fastidioso. Proprio in questi giorni si è avuta la notizia dell’avvenuto pignoramento, richiesto da Unicredit coprorate banking e autorizzato dal tribunale, di due strutture alberghiere appartenenti alla famiglia Sensi: si tratta del “SunBay Park Hotel” di Civitavecchia e del “Filippo II” all’Argentario. Il provvedimento giudiziario prevede, in mancanza di accordi tra le parti, un iter che porterebbe alla messa all’asta degli hotel.

 

CONTINUA LA LETTURA DELL'ARTICOLO, CLICCANDO IL PULSANTE QUI SOTTO