BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Milan non basta: -11. Leggi le pagelle dei rossoneri (Inter- Milan 2-1)

I rossoneri subiscono nel primo tempo l'uno due nerazzurro. Il match si riapre però grazie al gol di Pato e nel finale a Pippo Inzaghi viene negata la gioia del gol da un super Julio Cesar. Ora il distacco nei confronti della capolista sale a undici punti

pato_R375x255_15feb09.jpg (Foto)

2-1 (Primo tempo 2-0)

MARCATORI: Adriano (I) al 29’, Stankovic (I) al 43’ p.t., Pato (M) al 26’ s.t.

(4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Samuel, Chivu, Santon; Zanetti, Cambiasso, Muntari (dal 43’ s.t. Maxwell); Stankovic (dal 38’ s.t. Burdisso); Ibrahimovic, Adriano (dal 35’ s.t. Vieira). (Toldo, Cordoba, Figo, Cruz). All. Mourinho.

(4-3-2-1): Abbiati; Zambrotta, Maldini, Kaladze (dal 32’ s.t. Senderos), Jankulovski; Beckham (dal 12’ s.t. F. Inzaghi), Pirlo, Ambrosini; Seedorf, Ronaldinho; Pato. (Dida, Antonini, Flamini, Emerson). All. Ancelotti.

ARBITRO: Rosetti (Calcagno-Ayroldi)

NOTE: serata umida, campo in buone condizioni, completamente rizollato prima del derby, spettatori 80mila (stadio Meazza esaurito) per un incasso di 2.584.283,49 euro circa. Ammoniti: Ambrosini (M) al 45’ p.t., Samuel (I) al 1’, Cambiasso (I) al 24’, Burdisso (I) al 39’ s.t. per gioco scorretto, Chivu (I) per c.n.r. Angoli: 6-7. Recuperi: 1' p.t. 4' s.t.

Abbiati 9 Neppure lui ha potuto nulla quando chi ti dovrebbe difendere è un traditore e lascia che il nemico entri dal ponte elevatoio. Però se l'azione è regolare, come il tiro di Ibra nel secondo tempo, allora ci pensa eccome e spegnere i sogni interisti. Dice no anche ad Adriano solo davanti alla porta e a Maicon, sventando sopra la traversa.

Zambrotta 7 Sempre più protagonista tornato ad essere un prezioso difensore e una spina nel fianco avversario. Corre, combatte fa anche una rovesciata, non è bastato ma c'è e si sente.

Kaladze 0 Il Giuda. Il voto è pari alle cose giuste che ha fatto. Prima lascia Stankovic libero che solo il miracolo di Ambrosini salva, subito dopo riesce a sbagliare un rinvio in orizzontale e al 29 pt non aiuta Maldini lasciando completamente libero Adriano. Si ripete al 43 con Stankovic Al 2 e al 4 del st ne fa una dopo l'altra lasciando andare Adriano e Ibra. Al 30 finalmente esce e speriamo non entri più

Maldini 6.5 Anche i tifosi neroazzurri gli portano rispetto, non si spiegano come a 40 possa ancora anticipare, recuperare, spingere. Sembra che Moratti ci stia facendo un pensierino. Bisogna dire che non è del tutto innocente sul primo gol (di mano)

Jankulosky 6.5 Sufficiente ma non di più, sta di fatto che i gol e le azioni più pericolose escono dalla sua parte Nel secondo tempo è più aggressivo e si guadagna mezzo punto per dare la palla del gol

Pirlo 6 Non è nella migliore serata soprattutto nel dare le palle giuste per liberare le punte. Più predatore che inventore

Beckam 6.5 Sente il derby e reagisce nei primi minuti e non è da lui. Per il resto lavora tanto, non sbaglia nulla è sempre disponibile vicino a chi ha la palla. Anche lui non trova però l'extraball per abbattere la difesa interista.

Seedorf 6.5 Quando si superano i 50.000 spettatori s'impegna. Infatti questa sera la palla la fa girare bene. Si propone come punto di riferimento per la squadra, prova a tirare. Fosse sempre così.

Ambrosini 7 Che sia la nuova bandiera milanista lo si capisce dagli improperi che i tifosi interisti gli dedicano per tutta la partita. E lui ringrazia rompendo le loro trame, braccando ogni ombra neroazzura che vede e compiendo un miracolo al 20 del pt aspirando la palla a Stankovic, mentre i compagni stavano già alzando le braccia al cielo. Non molla mai la preda e si spinge anche avanti.

Ronaldinho 6.5 Con Seedorf, Pato e Beckam vuole ricordare ai cugini che il calcio non è solo fisico ma speriamo ricordino che è anche punti in classifica. Inventa l'apertura per Jankulosky per il gol di Pato

Pato 7.5 Pericoloso sempre, al 25 è quasi gol ma la mano di Cesar gli impedisce di gioire Lo merita e lo fa al 26 del st E lo merita anche al 40 del st ma un piede malvagio glielo nega.

Inzaghi 6.5 Entra subito in partita e si presenta tre volte pericolosamente in area compreso un gol annullato per fuorigioco un colpo di testa e un miracolo di J Cesar con il piede destro su un preciso diagonale

Senderos s.v. Al posto di Beckam al 20 del st e per questa volta non combina danni

Ancelotti 6 Ha puntato tutto sulla classe dei suoi e in molti momenti ha dimostrato di aver ragione. Non ha tenuto conto che aveva anche deciso di mettere in campo Kaladze, il Giuda.

(Frank Machine)

© Riproduzione Riservata.