BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHAMPIONS LEAGUE/ Chelsea, un mago allo Stamford Bridge per battere la Juve

Pubblicazione:

A Londra le stanno pensando proprio tutte per cercare di battere la Juventus. L’ultima trovata dei Blues è quella di invitare un mago durante la seduta di allenamento. Si tratta di David Blaine, noto per essere rimasto 44 giorni rinchiuso in una gabbia, sopra il Tamigi, senza alimentarsi. Mago a parte, Hiddink ha blindato l’allenamento dei suoi ragazzi, per evitare che qualsiasi “spia” di Ranieri, che a Londra ha molte conoscenze, potesse smascherare le mosse segrete del tecnico olandese. Un’importante dichiarazione sarebbe comunque filtrata dallo Stamford Bridge: «Dopo la partita con l’Aston Villa ho iniziato a credere di poter regalare a Ro­man Abramovich il suo Santo Graal – le parole di Hiddink apparse su Tuttosport - la Champions è il sogno di ogni giocatore, di ogni tecnico e posso confermarvi che vincerla è un motivo d’orgoglio incredibile, io ho la fortuna di poterlo dire e vorrei che a fine stagione fosse lo stesso anche per voi. Ma per farlo bisogna superare la Juve, un avversario durissimo. Se ci riusciremo il sogno di maggio sarà davvero vicino, ma dobbiamo curare ogni dettaglio e avere il coraggio di imporre il nostro gioco, non voglio una squadra che speculi». Anche il portiere dei Blues Peter Cech ha voluto dire la sua sul match di domani: «Il nostro vero segreto è l’unione del gruppo, che ci ha consentito di superare i momenti difficili. Anche questa volta è stato così – spiega l’estremo difensore che poi aggiunge - sarà una partita speciale per i tifosi del Chelsea, che ritroveranno come nemico Ranieri. E lo sarà anche per me, perché non ho mai giocato contro la Juve del mio amico Pavel Nedved. Ma non c’è spazio per i sentimentalismi – conclude - questa è la Champions, siamo rimasti in 16, il meglio d’Europa. Fare un buon risultato che ci permetta di affrontare con tranquillità il ritorno è l’obiettivo, perché quella Coppa è la nostra ossessione».



© Riproduzione Riservata.