BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MILAN/ A Los Angeles nessuno crede nel ritorno di Beckham

I tifosi dei Galaxy e lo stesso presidente iniziano ad essere meno ottimisti circa un ritorno in partria della "macchina da soldi Beckham". Ma il tempo stringe

beckhamR375_22ott08.jpg (Foto)

La trattativa tra il Milan e i Los Angeles Galaxy per avere Beckham sembra essere arrivata a un punto di stallo, ma i rumors che arrivano dagli stases parlano di un Tim Leiweke , presidente del club di Los Angeles, rassegnato alla partenza del campione.  Secodno il New York Times a Los Angeles nessuno crede più che lo Spice Boy, ritrovato il "calcio che conta" torni a giocare in California. Il tempo comunque stringe, visto che il termine per la trattativa è il 9 marzo.

Per i Galaxy è soprattutto una questione economica (inizialmente lo era anche ler il Milan ma poi l'inglese ha dimostrato di essere molto ultile anche in campo). Con Beckham i Los Angeles Galaxy hanno avuto 10mila spettatori più a partita degli altri club della Major League e hanno venduto  circa 600mila magliette (costano 80 dollari l'una). Ma l'effetto Beckham si è fatto sentirte sull'intera lega statunitense, con ascolti tv che sono aumentati del 67% nel 2007 e del 22% nel 2008.

© Riproduzione Riservata.