BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Milan, ancora un flop. Leggi le pagelle dei rossoneri (Milan-Werder Brema 2-2)

Il Werder parte alla grande, ma il Milan va sul 2 a 0 con un rigore di Pirlo e una magia di Pato. I tedeschi pareggiano nel secondo tempo coronando una partita dominata

Milan_Werder_R375_27feb09.jpg (Foto)

MILAN-WERDER BREMA 2-2 (primo tempo 2-0)

MARCATORI: Pirlo (M) su rigore al 26', Pato (M) al 33' p.t.; Pizarro (W) al 23' e al 34' s.t.

MILAN (4-3-1-2): Dida; Zambrotta, Senderos, Maldini, Favalli (Jankulovski dal 32' s.t.); Beckham, Pirlo, Ambrosini; Seedorf (Flamini dal 9' s.t.); Inzaghi (Shevchenko dal 17' s.t.), Pato. (Abbiati, Kaladze, Bonera, Antonini). All.: Ancelotti.

WERDER BREMA (4-3-1-2): Vander; Fritz, Mertesacker, Naldo, Pasanen (Boenisch dal 22' s.t.); Tziolis, Frings, Ozil (Jensen dal 46' s.t.); Diego; Pizarro, Almeida (Rosenberg dal 17' s.t.). (Mielitz, Prodl, Baumann, Harnik). All.: Schaaf.

ARBITRO: Eriksson (Svezia), assistenti Ekstrom e Klasenius.

NOTE: serata fredda, terreno in discrete condizioni; spettatori 23.280 per un incasso di 618.413 euro. Ammoniti Fritz, Pirlo, Senderos, Ozil, Rosenberg. Angoli 3-7. Recuperi 0' p.t., 3' s.t.

Dida 5 non sbaglia niente nel primo tempo, poi deve arrendersi, goffo coi piedi non dà mai sicurezza

Favalli 4 Fuori fase, il peggiore di una difesa indifendibile

Jankulovski sv

Senderos 5,5 Forse non è da Milan, ma di certo non è colpa sua, almeno ci mette grinta e cattiveria

Zambrotta 5,5 Almeno ci prova, buoni recuperi, tenta anche qualche sortita offensiva

Maldini 5 Malinconico addio all'Europa

Beckham 6 Oltre alla classe ci mette la grinta, alcune buone intuizioni

Pirlo 5,5 Freddo dal dischetto, ma non basta, aggredito alto da Diego non riesce a fare il suo calcio

Ambrosini 5 Correre corre, spesso a vuoto, non attacca, difende male

Seedorf 4,5 Irrita il pubblico rallentando il gioco, mai un'azione positiva, esce per infortunio. Irritante

Flamini sv

Pato 6,5 Suoi gli unici lampi nel primo tempo, un gol da vero fenomeno, ma spesso è troppo egoista

Inzaghi 5 Abbaia ma non morde, c'è da dire che non gli arriva una palla giocabile

Shevchenko 5 Sceglie la serata peggiore per tornare davanti al suo pubblico. Mai pericoloso

 

© Riproduzione Riservata.