BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Milan, Galliani: «Cerchiamo di trattenere Beckham», buoni segnali dagli States

L'ad dei rossoneri apre una speranza per la conferma dello Spice Boy, ma tutto dipende dalla volontà dei Galaxy

Beckham_R375_12gen09.jpg (Foto)

Dopo quattro gare condite da due gol, due assist e tante belle giocate, David Beckham è diventato uno dei punti fissi dei rossoneri. A Milanello, quindi, i dirigenti stanno lavorando intensamente per cercare di trattenere il più possibile l’inglese che, secondo gli accordi, dovrebbe tornare negli States il prossimo 9 marzo. Ieri Galliani ha parlato di “speranziella” oggi alla Gazzetta dello Sport ha ribadito la sua posizione nonché quella del club: «E' un giocatore dei Galaxy, non possiamo mica rapirlo – confessa l’ad rossonero - anche lui vuole restare? Credo di sì, ma io posso parlare solo di quello che vorrebbe fare la società e il Milan farà di tutto per avere Beckham anche dopo marzo: è evidente che c'è la nostra volontà di tenerlo fino a fine stagione o anche a titolo definitivo. Una speranza c'è, ma i contratti vanno onorati: se il Galaxy vorrà intavolare una trattativa, saremo ben felici di provarci. Ma i patti sono chiari, hanno ragione loro. Il 9 marzo Beckham deve tornare in America. Aspettiamo».

 

Intanto dagli Stati Uniti arrivano nuove indiscrezioni. Sembra infatti che il club di Los Angeles stia pensando di lasciare ai rossoneri il giocatore. In America la crisi finanziaria ha colpito ogni settore compreso il calcio e per questo, l’ingaggio di Beckham ora graverebbe molto di più rispetto a due anni fa. Inoltre il centrocampista inglese non ha fatto fare al club californiano il salto di qualità che ci si aspettava, forse anche per via di una scarsa motivazione che ha inevitabilmente compromesso le prestazioni in campo. Ad oggi quindi questa è la “situazione Beckham”, ma da qui ad un mese ci attendiamo altri colpi di scena.

© Riproduzione Riservata.