BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Juventus, Diego è sempre più vicino e saluta già la Bundesliga

Il brasiliano del Werder ha pronte le valigie ma i bianconeri dovranno vincere anche la concorrenza dell'Inter che ha messo gli occhi sul giovane talento

Diego_R375_9gen09.jpg (Foto)

Si avvicina sempre di più la data del matrimonio fra Diego e la Juventus. Il brasiliano del Werder Brema, che ieri ha compiuto 24 anni, ha infatti rilasciato alcune dichiarazioni importanti riguardo al suo futuro, dichiarazioni che possono essere tranquillamente intese come saluti finali: «Pur essendo lontano dal Brasile, non mi sono mai sentito solo qui a Brema – spiega il numero 10 verdeoro in occasione del suo compleanno - i tifosi sono stati sempre molto affettuosi con me e continuo a ricevere una montagna di attestati di fiducia».

 

Poi Diego aggiunge: «Devo solo ringraziare, ogni giorno, per l’affetto e per tutte le opportunità che trovo nella mia vita. Mi auguro che il nuovo anno porti con sé molti traguardi personali e professionali». Parole che lasciano quindi poco spazio all’immaginazione e che fanno chiaramente capire che il futuro di Diego è lontano dalla città anseatica. E la Juventus sembra essere una delle mete più probabili per il brasiliano, da tempo alla ricerca di un calciatore di qualità che possa dare gioco alla squadra. Non sarà di certo un vice-Nedved, ruolo che potrebbe essere meglio interpretato dall’altro obiettivo Silva, ma è di sicuro uno dei giocatori più talentuosi dell’intero panorama calcistico. Il prezzo è inoltre contenuto, in quanto 20 milioni di euro sono davvero poca cosa se paragonati ai 30 richiesti per Silva e alle cifre esorbitanti necessarie per avere Ribery.

 

L’unico intoppo per il club bianconero potrebbe essere rappresentato dall’Inter. Moratti si dice innamorato del 24enne brasiliano, ed è disposto a lottare per averlo. Gli fa eco il tecnico Mourinho, che conosce Diego dai tempi del Porto. A giugno, quindi, si prevede un nuovo derby d’Italia questa volta fuori programma.

© Riproduzione Riservata.