BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NAPOLI/ Reja, esonero congelato fino a domenica. Donadoni avvistato in città

Pierpaolo Marino avrebbe bloccato l'esonero di Reja fino alla prossima partita con la Reggina. Intanto in città è stato visto l'ex c.t. della Nazionale Donadoni

Reja_R375_27ott08_phixr.jpg (Foto)

Edy Reja potrebbe restare sulla panchina del Napoli  almeno fino alla prossima partita con la Reggina. In mattinata infatti c’è stato l’incontro tra il mister e Pierpaolo Marino e, com’era prevedibile, non si è arrivati all’esonero immediato, ma si è voluta dare ancora una chance al tecnico goriziano, per prendere poi in considerazionie un eventuale esonero solo dopo un ulteriore risultato negativo contro i calabresi. C'è poi da dire che Marino non vede in Reja il colpevole principale della situazione dei partenopei e, come è capitato altre volte, ha sempre difeso e dato fiducia all’allenatore. Il d.s. partenopeo è legato al tecnico anche da una profonda stima e riconoscenza per aver traghettato il Napoli dalle secche della serie C alla serie A, dimostrando, almeno nei primi mesi di campionato, un calcio all’altezza.

Sembra invece che chi voglia la testa dell’allenatore sia il Presidente De Laurentiis, che è rientrato oggi di tutta fretta dagli Stati Uniti, per valutare da vicino e di persona la situazione. Pare che Marino lo abbia convinto a prorogare la sua fiducia fino alla gara con la Reggina ma, in caso di sconfitta, il presidente si muoverà personalmente per far esonerare Reja. Oggi intanto Roberto Donadoni è stato avvistato a Napoli. Secondo Marte Sport Live, l'ex commissario tecnico della Nazionale si trovava a Castelvolturno all'Hotel Holiday Inn, dove ha avuto un colloquio con il d.g. Pierpaolo Marino e con il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis. Sono molte le incertezze che attanagliano l’ex centrocampista del Milan. Donadoni non è convinto di prendere una squadra in corsa e con un ambiente caldo come quello napoletano. Ma per ora il suo nome resta congelato fino a domenica sera. Come l’esonero di Reja.

© Riproduzione Riservata.