BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Galliani: calcio italiano sul baratro, servono stadi di proprietà

L'ad del Milan spiega come le tre eliminazioni in Champions siano la diretta conseguenza di un movimento che non è più economicamente competitivo con Spagna e Inghilterra

gallianiR375_09dic08.JPG(Foto)

Adriano Galliani lancia l'allarme: «Il calcio italiano rischia il baratro: le tre eliminazioni in Champions League sono un segnale, senza la gestione degli stadi non potremo più competere con i club inglesi e spagnoli. La principale ragione della crisi di risultati in Champions è economica. Le squadre inglesi grazie soprattutto agli stadi hanno ricavi nettamente superiori dei nostri»... Il sorpasso è avvenuto, ora tocca rincorrere la corsa al fatturato, vanno ripensate le strategie di marketing e non solo, e il futuro passa necessariamente dagli stadi di proprietà. «Dieci anni fa eravamo nettamente primi nel ranking europeo e fatturavamo molto di più dei club inglesi e spagnoli, mentre adesso dobbiamo cedere il passo - spiegato l'ad rossonero - Ricordo che nel 1990, quando il Barcellona ci chiese Van Basten, il Milan fatturava molto più degli spagnoli, questo invece adesso non sarebbe più possibile e quindi se la stessa situazione si fosse riproposta adesso avremmo perso l'attaccante olandese».

© Riproduzione Riservata.