BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GIOVANI PROMESSE CRESCONO/ Hassan Yebda, il centrocampista del Benfica che piace all'Inter

Pubblicazione:giovedì 19 marzo 2009

yebda_R375_255_23ott08.jpg (Foto)

Si chiama Yassan Yebda, gioca nel Benfica ed è il possibile sostituto di Patrick Vieira all’Inter. Nonostante le dichiarazioni di facciata del giocatore, che nei giorni scorsi aveva detto di non voler lasciare la squadra lusitana, in Portogallo danno l’affare quasi concluso, come riporta la Gazzetta dello Sport. Il prezzo è fissato sui 10 milioni di euro, cifra abbordabile per un club come quello nerazzurro. Yebda è sui taccuini nerazzurri da un bel po’, ma la scintilla negli occhi dei dirigenti di Via Durini, è scattata dopo il confronto in Coppa Uefa tra il Benfica ed il Napoli, dove il calciatore francese, di origini algerine, ha disputato due partite strepitose, confermando i tanti pareri positivi sul suo conto. Classico centrocampista rude, è il giocatore che piace molto a Mourinho, giovane (classe 84’), alto (187 centimetri) e soprattutto “affamato” di successi, di confrontarsi ad alti livelli. Oltre ad essere dotato fisicamente, qualità che gli permette di essere molto bravo nel gioco aereo, è dotato di una buona corsa e visione di gioco, nel centrocampo nerazzurro verrebbe impiegato come interno nel centrocampo a rombo. Cresciuto calcisticamente in quella fabbrica di talenti chiamata Auxerre, prima di approdare in Portogallo, ha giocato con la maglia del Le Mans. In questa stagione, è volato a Benfica, diventando il perno del centrocampo portoghese, mettendosi in luce anche sotto gli occhi di Domenech. Lui spera nella prima chiamata della Nazionale francese, sa benissimo che la visibilità offertagli dall’Inter è maggiore di quella del Benfica. Yebda è stato molto vicino al Siviglia proprio durante il calciomercato estivo, quando la società andalusa, complici le cessioni di Keita al Barcellona e Poulsen alla Juve, aveva bussato alle porte del Le Mans, senza successo. In Italia è stato visionato più volte dal Parma. Il limiti maggiori sono probabilmente legati al carattere e ad un gioco spesso troppo irruento. Il dopo Vieira è pronto.

 

Claudio Ruggieri



© Riproduzione Riservata.