BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CASO INTER/ Moggi: «Quello che sta accadendo dimostra che la Juve non ha fatto niente»

L'ex dirigente bianconero "sfrutta" l'episodio del rigore di Balotelli, per difendere il proprio operato durante i contestati anni alla Juventus.

Moggi_R375_16ott08.jpg (Foto)

Il rigore da assegnare o meno a Balotelli, sta tenendo banco in queste ore. Molti i personaggi che hanno detto la propria riguardo alla questione e del caso ha parlato anche Luciano Moggi. L’ex dirigente della Juventus, è infatti intervenuto a Radio Kiss Kiss: «Quanto sta accadendo dimostra che quello che ha fatto la Juventus non era niente di particolare – spiega Moggi - sono gli arbitri che fanno certe cose, evidentemente gli viene spontaneo. Mi fido delle parole De Rossi – continua - che ieri ha ricordato cone l'anno scorso gli abbiano portato via il campionato. Ha anche detto che non si può andare a giocare a San Siro».

Poi Moggi continua: « L'Inter non ha un rigore contro da un anno? Sono evidentemente ordinati in campo, si difendono bene. Sono educati e non fanno fallo sugli avversari. Diciamo come stanno le cose: la realtà è che queste cose esistono da quando è nato il calcio. C'è stato un momento in cui si doveva far fuori la Juventus – aggiunge l’ex dg - perchè era morto l'avvocato Agnelli, non c'era la forza nella società ed è stato facile mettere fuori gioco la squadra e un club che lavorava bene». Quindi una battuta conclusiva sul campionato: «Adesso che sono rimasti soli, facciano loro – spiega Moggi - ma il campionato dimostra di non aver più alcun divertimento perchè l'Inter è la più forte e arriverà in testa, il prossimo anno ci sarà il Milan a dar fastidio ai nerazzurri – conclude - e tutte le altre società resteranno a guardare».

© Riproduzione Riservata.