BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NAPOLI/ De Laurentiis conferma Pierpaolo Marino per i prossimi 5 anni

Pubblicazione:lunedì 2 marzo 2009

marinoR375_01ott08.jpg (Foto)

Spunta un segreto accordo economico fra Marino e il patron del Napoli De Laurentiis. Un prolungamento che permetterà al dg partenopeo di rimanere in Campania per altri 5 anni. Nonostante a Napoli tiri aria di smobilitazione, il club continua quindi per la propria strada, dando fiducia a tutto il gruppo. Toccherà quindi a Marino preparare il mercato di giugno, mercato che sarà basilare per il futuro di questa società, che avrebbe dovuto fare il definitivo salto di qualità già da quest’anno, ma che in realtà sta deludendo con le proprie prestazioni. Il Napoli non vince infatti da ben 8 turni e soprattutto non riesce più a produrre il gioco brillante e spumeggiante di inizio stagione. Il dg del club, si dice comunque convinto delle potenzialità della squadra: «Noi stiamo cercando in tutte le maniere di rialzarci ed abbiamo bisogno di lavorare con tranquillità – spiega al Corriere dello Sport - non possiamo permettere che nei momenti critici si metta in dubbio il rapporto tra me e il presidente, così come non possiamo ascoltare ogni settimana che la panchina di Reja è in pericolo. Mai pensato ad un cambio della panchina. Altre volte ci siamo trovati in crisi sotto la gestione Reja e ne siamo sempre usciti nonostante le spinte dall’esterno in senso contrario. C’è compattezza nel nostro interno e siamo convinti che ne verremo fuori».

 

Parole che confermano l’avvenuto prolungamento: «De Laurentiis è un conoscitore di uomini - aggiunge Marino - e difficilmente riusciranno a scalfire il bel rapporto che si è creato tra di noi. Sì, è vero, esiste anche la firma sul nuovo contratto. Doveva rimanere un segreto tra me e il presidente ma ho ritenuto opportuno svelarlo perchè mi sono accorto di un tentativo di destabilizzare la società, nonchè la serenità del gruppo».



© Riproduzione Riservata.