BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CICLISMO/ Armstrong fermo 2-3 mesi, il Giro è un’utopia

L'americano è stato operato ieri dopo la rovinosa caduta alla Vuelta

armstrongR375_10set08.jpg (Foto)

Lance Armstrong potrebbe non recuperare e mettere a repentaglio la sua partecipazione al prossimo Giro d'Italia che prenderà il via il prossimo 9 maggio. Il ciclista americano è stato infatti operato a Austin, in Texas, dove gli è stata ridotta la frattura della clavicola destra con l'inserimento di una placca metallica di 10 centimetri che aiuterà la stabilizzazione dell'osso. La frattura riportata nella prima tappa della Vuelta Castilla y Leon è risultata essere in quattro punti e non in due come inizialmente diagnosticato e questo ha complicato l'operazione e allungato i tempi previsti per il recupero.

Il chirurgo che l'ha operato, Doug Erenz, ha parlato di «otto-dodici settimane per la completa guarigione» ma non ha escluso un ritorno alle corse in tempi più rapidi se il recupero andrà bene. Decisivi saranno il dolore che avvertirà e le radiografie a cui si dovrà sottoporre. Armstrong, tornato a casa in serata, dovrà osservare una settimana di assoluto riposo prima di riprendere con i primi esercizi aerobici.

© Riproduzione Riservata.