BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA/ Agente Bocchetti: «Niente Juventus, diventerà campione al Genoa»

Pubblicazione:venerdì 27 marzo 2009

Bocchetti_R375_27mar09.jpg (Foto)

«Bocchetti resta al Genoa. E’ troppo importante il lavoro di crescita che sta facendo in Liguria sia come giocatore che come uomo. I tifosi stiano tranquilli: non andrà né alla Juventus né in altre squadre». A dirlo è l’avvocato Fulvio Marrucco, procuratore di Salvatore Bocchetti, in esclusiva a ilsussidiario.net

 

Il suo assistito è, da alcuni giorni, accostato alla Juventus. Esiste qualcosa di concreto?

Allo stato attuale non c’è nessuna novità. Mi sono sentito con i dirigenti bianconeri per altre vicende e non abbiamo parlato di Bocchetti. Lo scorso anno era stato offerto alla Juventus ma non si fece nulla perché loro erano coperti nel ruolo. A questo punto è molto difficile che Bocchetti si muova da Genova, soprattutto se raggiungeranno la Champions League.

 

Vedremo ancora Bocchetti con la maglia del Genoa?

 Assolutamente sì. Si trova in una città con un allenatore e una società che meritano ogni rispetto e stanno permettendo la crescita del giocatore. Non vediamo un motivo valido per trasferirci, visti i risultati importantissimi che sta ottenendo.

 

Quindi non le risultano neanche le voci di un interessamento da parte di Milan e Inter?

No assolutamente no.

 

I tifosi del Grifone quindi possono stare tranquilli…

Le faccio una confidenza. Ieri mi sono sentito, come faccio spesso, con Fabrizio Preziosi e gli ho detto: «Non farmi lo scherzo di cederlo a fine anno». Lui ha risposto facendomi i complimenti, visto che abbiamo l’interesse entrambi di far crescere il giocatore. E vogliamo crescere con il Genoa. E’ un piccolo progetto che deve continuare con i tempi giusti. Poi il futuro si vedrà.

 

Anche la Nazionale è un riconoscimento di questo lavoro…

Ha fatto dei miglioramenti incredibili negli ultimi 2 anni a partire dal Frosinone, quando venne spostato da terzino sinistro a centrale di difesa. Ha motivazioni enormi con una voglia di sacrificarsi e di migliorarsi che raramente ho incontrato nei giocatori. Ha avuto la fortuna e la bravura di inserirsi nel gruppo dell’Under 21. Ha fatto anche le Olimpiadi ed è stato notato. Non era scontato che a Genova, senza preparazione, non soffrisse all’inizio. Ma grazie a Gasperini ha trovato un ottimo equilibrio con Mimmo Criscito, che tra l’altro è suo grande amico.

 

Un campionato ad altissimi livelli..

Ha sempre giocato più che bene ma fino ad oggi pochi si erano accorti delle sue reali qualità. Sta crescendo tantissimo. E’ un ragazzo serio e maturo che cerca di non buttar via il tempo e le giornate come fanno molti suoi coetanei. Nella testa è un campione, ora lo aspettiamo come giocatore.

 

Forse certe volte non ci si accorge di aver giocatori così bravi…

Forse si pensa che i giocatori forti siano solo nelle big e non si osservano le altre realtà del campionato...

 

Per il futuro potrebbe anche valutare la Premier?

Finita la sua esperienza al Genoa potremmo prendere in considerazione la pista della Premier League o della Liga, vista anche la sua conoscenza di 3 lingue straniere. Il mercato ormai è europeo, mondiale non solo italiano. Magari tentando di riunire un giorno i miei due assisti: Zola e Bocchetti. Tra l’altro il sogno di Salvatore è proprio quello di giocare in Inghilterra un giorno.



© Riproduzione Riservata.