BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Olimpia, Hall sotterra Cantù. Leggi le pagelle dell’Armani Jeans

Le triple di uno strepitoso Hall condannano Cantù alla sconfitta nel derby. La squadra di Dalmonte è rimasta in partita per 3 quarti per poi cedere nell'ultimo quarto alla superiorità dei milanesi

hall_R375x255_16nov08.jpg.jpg (Foto)

NGC Cantù - Armani Jeans Milano 64-80 (17-17, 29-33, 47-49, 64-80)

Prato 1, Gaines 12, Tourè 6, Mazzarino 8, Lydeka 6, Bloise n.e., Zacchetti 11, Rich 13, Elder 11, Pinkney 7, Berti n.e., Squarcina n.e. All. Dalmonte

Hall 19, Vitali 9, Rocca 11, Price 10, Hawkins 11, Filloy 0, Sow 8, Mordente 9, Katelynas 3, Mercante n.e, Beard n.e., Sangarè 0. All. Bucchi

Vitali 6,5 Sicuro e tranquillo, poche sbavature. Prende per mano la squadra con maturità

Hall 8 Strepitoso. In 2 minuti decide che è ora di mettere i titoli di coda. Infila 4 triple di fila e stende sul nascere ogni tentativo di riaggancio da parte di Cantù. Prezioso anche negli aiuti difensivi. E alla fine sono 19 i punti realizzati.

Rocca 7,5 Anche se ancora lontano dalla miglior condizione fisica, il "sindaco" prende rimbalzi in attacco e in difesa, segna canestri importanti. Un fiero guerriero. Cosa gli si può chiedere di più stasera?

Price 6,5 Buone giocate stonate da qualche palla persa di troppo. Ma nel complesso la sua prova è più che positiva

Hawkins 6,5 Parte lento nel primo tempo con pochi punti e pochi palloni giocati. Si sveglia nell’ultimo quarto quando, con un parziale di 5-0, getta le fondamenta della vittoria di Milano

Sow 7,5 Presenza solida e di alto livello sotto canestro, ruba tanti palloni, serve assist. Il suo lavoro stasera è fondamentale per i due punti dell’Olimpia

Mordente 6,5 Il capitano, nonostante la mano fascia e i punti di sutura, realizza 3 triple in momenti decisivi del derby

Katelynas 5 Non è serata. Nel secondo quarto colleziona 3 falli in pochi minuti e sbaglia troppi tiri facili. Stavolta la grinta non basta. Unico acuto della serata una tripla. Troppo poco

Sangarè 5 Fragile in difesa, non entra mai in ritmo e sbaglia un canestro facile facile, in contropiede. Il ragazzo è giovane, si rifarà alla prossima

Bucchi 6,5 (di incoraggiamento) Stavolta chiede ai suoi una cosa semplice e comprensibile: "Non fate giocare Cantù in contropiede. Dettiamo noi il ritmo della gara". I ragazzi  lo capiscono, lo seguono e portano a termine il compito. Ben fatto.

(Eugenio Monti)

© Riproduzione Riservata.