BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TORO-JUVE/ Urbano Cairo accusa: «Gol di Chiellini irregolare»

Il presidente del Torino ha dei dubbi sulla regolarità della rete bianconera soprattutto per la posizione di Vincenzo Iaquinta che non era passiva

cairo_cobolligigli_R375x255_R375x255.jpg (Foto)

«Mi hanno detto che sul gol di Chiellini c’era il fuorigioco di Iaquinta». Sono queste le parole rilasciate nel post-partita di Torino-Juventus, dal presidente granata Urbano Cairo. Il numero uno del Toro rivendica una posizione di Iaquinta, considerata in fuorigioco passivo, ma che in realtà influenza Sereni. Il bomber di Crotone, infatti, al momento della punizione di Nedved sembra partire in posizione di fuorigioco. Quando salta, cercando di colpire la palla di testa, spiazza totalmente il portiere del Torino che si butta e che non vede arrivare l’inserimento di Chiellini. A Cairo, quindi, rimane la magra consolazione di aver giocato un buon calcio, almeno per i primi 60 minuti di gioco: «Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, abbiamo fatto noi la partita, ma non è bastato – aggiunge il patron granata - la Juve è uscita soltanto nel finale. Non è un bel momento, adesso dovremo vedere cosa faranno le altre rivali per la salvezza. Dobbiamo ripartire subito da Bergamo». Sull’esclusione di Bianchi invece: «Novellino fa scelte che non discuto e che rispetto».

 

Anche Novellino ha qualcosa da ridire sul gol di Chiellini: «Vorrei rivedere la punizione – spiega il tecnico - è Iaquinta a fare fallo per primo, non Colombo. Iaquinta è smaliziato, è stato bravo ad appoggiarsi sul nostro difensore. Pazienza. La verità è che dobbiamo migliorare nell’ultimo passaggio e in zona gol. Stellone ha sciupato una grossa opportunità». Infine una battuta sul proprio stipendio: «Due mensilità per battere la Juve? Ne verserò volentieri due per la salvezza».

© Riproduzione Riservata.