BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GENOA: Il Grifone adesso è diventato grande

Pubblicazione:lunedì 13 aprile 2009

gasperiniR375_24set08.jpg (Foto)

«Genoa come il Barcellona». Questo il giudizio data da alcuni organi di stampa dopo la bella vittoria del Grifone contro la Juventus. Non è una novità che la squadra di Gasperini giochi bene, ma  con la vittoria di sabato è come se avesse passato un esame di maturità. Le magie di Thiago Motta, la  classe di Milito e le potenzialità dei tanti giovani come Criscito, Palladino o Bocchetti sono stati determinanti per questo finale di stagione in cui il Genoa gioca esattamente come aveva iniziato: a 1000 all'ora.

Contro la Reggina ad esempio il Grifone, dopo un primo tempo in cui i calabresi con l’acqua alla gola hanno tentato di portarsi in vantaggio, sono cresciuti nella ripresa quando gli uomini di Orlandi calavano fisicamente. Il gol sull’asse Motta-Palladino è da manuale del calcio: 4 tocchi e da centrocampo si è in porta. Bisogna riconoscere che dietro a questi risultati c’è la mano di un allenatore e di un gruppo compatto che lavorano molto e seriamente e soprattutto consci che ognuno è parte fondamentale di questo ingranaggio. Tullio Gritti, terzo allenatore del Grifone, alcune settimane fa ci aveva descritto bene cosa accadeva all’interno dei rossoblu. «La forza del Genoa sta in questo grande gruppo. Ognuno ha la sua parte e si lavora tanto per far bene. I risultati si vedono, ma senza un grande mister e una società seria tutto questo non potrebbe esistere». Oggi tutti osannano il gioco di Gasperini e la classe di Thiago Motta, scommessa vinta da Preziosi che lo ha fatto rinascere in Liguria dopo il gravissimo infortunio patito in Spagna. Adesso si parla di Gasperini pronto per una big. Ma il tecnico di scuola Juve è tranquillo: lui sa di essere già in una big.



© Riproduzione Riservata.