BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

L’Olimpia schianta Treviso, ora la prova del nove. Leggi le pagelle dell’Armani Jeans Milano

La squadra di Bucchi centra l’ottava vittoria consecutiva grazie alle triple di Hall, alla compattezza della coppia Sow- Rocca. Ora il secondo posto sembra essere alla portata.

hall_R375x255_16nov08.jpg.jpg (Foto)

La squadra di Bucchi centra l’ottava vittoria consecutiva grazie alle triple di Hall, alla compattezza della coppia Sow- Rocca. Ora il secondo posto sembra essere alla portata. Domenica sfida delicata a Roma contro la Lottomatica, per continuare la serie positiva.

Hall 8: Nelle ultimissime uscite aveva fatto vedere luci e ombre, dopo una striscia convincente che durava da qualche mese. Oggi per la gioia del pubblico di casa solo tantissime luci, in cui spicca un 5/10 da tre. L’energia con cui si lancia per una palla vagante (a partita già chiusa), finendo contro i tabelloni dimostra, se ma ce ne fosse stato bisogno, che Hall ha sempre una enorme voglia di vincere.

Sow 7.5: I suoi primi due quarti sono monumentali ed è il primo artefice dell’allungo milanese. Grandissima presenza difensiva, ottimi movimenti in post basso e precisione dalla lunetta. Una prestazione decisamente positiva, che fa ben sperare per le prossime decisive uscite milanesi.

Rocca 7.5: L’asse Vitali Rocca funziona in modo sempre più continuo. Rocca dal canto suo mette in mostra per l’ennesima volta tutta la sua intelligenza cestistica, voglia e presenza mentale.

Vitali 6.5: Una buona prova viene ancora una volta macchiata da qualche banale palla persa. Un bruttissimo vizio che occorre correggere il prima possibile in previsione delle partite punto a punto prossime venture.

Taylor 5.5: Pochi minuti in cui si segnala per un assist sotto canestro. Non è la partita di Taylor anche per l’ottimo lavoro dei suoi pari ruolo.

Mordente 6.5: Contro la sua ex squadra si dedica a svolgere nel migliore dei modi la fase difensiva. Concentrazione e grande applicazione non gli difettano mai.

Sangarè 7: Più minuti del solito per il play francese a causa della triste assenza di Price. Si prende sempre le sue responsabilità senza nascondersi mai e regala all’Olimpia minuti di qualità in entrambe le metà del campo. Una riserva silenziosa sempre utile e a disposizione.

Thomas 7: La sua prestazione è notevole, considerato lo sporadico utilizzo a cui è stato condannato dall’arrivo di Price. Oggi non è mai in ritardo sul suo uomo in difesa: un fatto assolutamente degno di nota per uno che potrebbe anche sentirsi poco coinvolto, con i destini milanesi. Il suo più grande problema ora è il “redivivo” Sow.

Hawkins 7.5: Milano lo trova pronto ogni volta che ha bisogno di lui e dei suoi canestri. La notizia migliore per i tifosi di casa è che questo Hawkins non è neanche il migliore visto finora.

Katelynas 5.5: Polveri bagnatissime per il lituano che fa 0/3 da tre e 0/4 ai liberi. Tutto è bene quel che finisce bene, se il suo collega di reparto fa per due.

Bucchi 7: Ruota molto bene i giocatori che ha a disposizione e i cambi sono sempre azzeccati e puntuali . Escluso un blackout offensivo nel terzo quarto l’Olimpia gioca con tranquillità una sfida che sulla carta doveva essere ben più combattuta. Un solo piccolo e innocuo rammarico per Taylor accomodato in panchina negli ultimi minuti, che forse sarebbero serviti per dargli un po’ di “spirito” in vista dei prossimi impegni.

(Francesco Sala)

© Riproduzione Riservata.