BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BALOTELLI/ Platini: «Contro il razzismo l’Uefa pronta a sospendere le gare»

Pubblicazione:mercoledì 22 aprile 2009

platini_R375_26set08.jpg (Foto)

Per fermare il razzismo bisogna usare il pugno di ferro, le misure devono essere drastiche. E` quanto chiede il presidente dell’Uefa, Michel Platini: «L’unico modo è fermare le partite», ha detto. «Ci vorrà coraggio, ma la decisione dell’Uefa d’ora in poi è di sospendere le partite per dieci minuti in caso di cori razzisti, e in caso continuino nonostante gli annunci di fermarle definitivamente. L’unico modo per fermare il razzismo è quello di fermare la partita, anche perchè se si va avanti possono nascere problemi mediatici, politici e sociali. Quando si verificano episodi razzisti e diventano troppo violenti contro giocatori di colore, noi della Uefa dobbiamo avere il coraggio di sospendere la gara».

 

Platini sottolinea anche come «principio fondamentale del calcio il rispetto per il gioco, la diversità, la dignità, gli avversari e i tifosi. II nostro messaggio e chiaro: tolleranza zero contro il razzismo. Il calcio unisce le persone e supera le differenze. Il colore della pelle non si vede sotto una maglia da calcio e per l`Uefa sarà sempre così. Sul campo e sugli spalti», ha concluso l’ex numero dieci bianconero.



© Riproduzione Riservata.