BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MILAN/ Ronaldinho: «Il mio ritorno a San Siro non poteva andare meglio!»

Il brasiliano del Milan contento per la rete e la prestazione contro il Chievo

Ronaldinho_R375_7nov08.jpg (Foto)

Il funambolico numero 80 del Milan, Ronaldinho, ha commentato la sua gara di domenica sera sul suo nuovo blog Ronaldinhogaucho.com/blog: «Ero motivato e volevo che il Milan conquistasse la vittoria – spiega il brasiliano - quando sono entrato in campo, non so come spiegare, ma ho avuto la certezza che avrei aiutato la squadra a ottenerla. Era un presentimento». L’ex blaugrana aveva quindi previsto tutto, o per lo meno si aspettava che le cose sarebbero andate per il verso giusto: «La partita si stava concludendo quando ho battuto quella punizione e ho pensato che il portiere del Lecce non sarebbe arrivato sul pallone – continua il Gaucho - ci è arrivato... Ho quasi messo in dubbio il mio presentimento... ».

 

Poi Ronaldinho conclude: «Quando Pirlo ha battuto una punizione mettendo il pallone in mezzo all'area, sono corso verso la palla e non ho quasi visto Senderos arrivare veloce e saltare molto alto davanti a me. Sbilanciato, ho inclinato la testa, ho raggiunto il pallone che ha cambiato traiettoria, fuori dalla portata del portiere. Inoltre, per confermare le mie certezze e i miei presagi, ho fatto un passaggio a Shevchenko che ha effettuato un cross che Inzaghi non si è lasciato sfuggire e ha segnato il nostro secondo gol. La serata si è conclusa esattamente come volevo e il mio ritorno a Milano non poteva essere così perfetto».

© Riproduzione Riservata.