BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Juventus, Blanc allontana Ranieri dai bianconeri

L'amministratore delegato dei bianconeri traccia un'analisi della stagione

blanc_ranieri_R375x255_12mag09.jpg(Foto)

Oggi il cda e poi il comitato sportivo che delineeranno le linee guida per la prossima stagione. E oggi l’amministrato delegato e direttore generale della Juventus ha commentato e anticipato al quotidiano La Stampa alcuni degli argomenti che verranno affrontantati nella giornata. In particolare il dirigente bianconero si sofferma sul futuro di Claudio Ranieri. «Dopo la partita con il Milan ce ne sono altre tre, altrettanto importanti. E prima c`è stata una stagione intera. La testa non te la giochi in una sola gara, sarebbe riduttivo». Un possibile addio del tecnico romano a fine stagione? «Credetemi –continua il dg bianconero - sull`allenatore del prossimo anno faremo una valutazione a fine campionato. E sarà a 360°: non riguarderà solo lui ma il lavoro di tutti. E’ successo che eravamo secondi e siamo terzi, eravamo in Coppa Italia e siamo usciti. Abbiamo visto tutti una squadra che aveva difficoltà ad esprimersi come squadra. L`atteggiamento in campo, lo stato d`animo, la qualità del gioco erano calati».

Parla di Cannavaro, del suo arrivo e della possibilità che possa diventare un dirigente bianconero. «Perché no? Le porte della Juve sono aperte a tutti quei giocatori che vogliono contribuire alla crescita del club». E infine una battuta sul suo doppio ruolo all’interno della società e sulle critiche ricevuto in queste ultime settimane. «Rispetto tutti i punti di vista ma la nostra organizzazione non prevede questo sdoppiamento. D`altra parte, non siamo un`azienda da «one man show» ma una società quotata in Borsa, organizzata con persone giovani, di talento, che conoscono bene il proprio ruolo. lo stesso posso commettere degli errori ma imparo in fretta. «Le critiche?Quando altre squadre e società hanno avuto problemi analoghi ai nostri non ho visto lo stesso accanimento. Evidentemente il nostro secondo posto ha creato delle aspettative spropositate. Ma non sono giustificabili certe cose che ho letto su Buffon, la totale mancanza di rispetto nei confronti di un giocatore che vi ha fatto vincere il Mondiale. Ricordate la parata su Zidane?».

© Riproduzione Riservata.