BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Milan, Berlusconi vuole Rijkaard o Van Basten, il resto della squadra sta con Ancelotti

Pubblicazione:

ancelotti_R375x255_10feb09.jpg

Si sta creando una vera e propria frattura all’interno del Milan e riguarda il futuro di Carlo Ancelotti. Il tecnico originario di Reggiolo non sembra più rientrare nei piani del patron Silvio Berlusconi. Un retroscena racconta infatti di un presidente davvero infuriato, nel post-partita di Milan-Juventus, per il gioco troppo difensivo proposto dai suoi. Questo fatto, unito alle presunti dichiarazioni rilasciate a Sharm, sarebbe un chiaro indizio del volere di Berlusconi: mandare via Ancelotti. Il patron rossonero sarebbe infatti pronto ad accogliere a braccia aperte i suoi due ex pupilli Franck Rijkaard e Marco Van Basten. Il primo è attualmente in vacanza, dopo aver lasciato la guida del Barcellona nella scorsa estate. L’ex centrocampista è un uomo-Milan e soprattutto ha già maturato un’importante esperienza internazionale, avendo vinto la Champions League con i blaugrana. Marco Van Basten, invece, si è appena dimesso dall’Ajax ed ha finora ottenuto pochissimi successi nelle vesti di allenatore. Berlusconi è comunque convinto che il tre volte Pallone d’Oro possa fare davvero bene sulla panchina rossonera.

 

Alla scelta di “scaricare” Ancelotti si sarebbe però opposto lo spogliatoio e soprattutto Adriano Galliani. L’ad rossonero è infatti un grandissimo amico del buon Carlo e starebbe fortemente spingendo per una sua permanenza. Anche i giocatori vogliono trattenere Ancelotti, come confermato ieri da Gattuso: «Il 90% dello spogliatoio vuole che resti…». Il tutto sembra essere rimandato alla prossima settimana. In caso di vittoria con l’Udinese, infatti, i rossoneri avranno la sicurezza del terzo posto matematico e a quel punto ci si potrà sedere attorno ad un tavolo e discutere con tranquillità il da farsi.

< br/>
© Riproduzione Riservata.