BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Hawkins-Hall super, Olimpia ora è 2-0. Leggi le pagelle dell'Armani Jeans Milano

Gli uomini di Bucchi partono male poi approfittano del calo di Teramo e vincono sul filo della sirena

hall_R375x255_16nov08.jpg.jpg (Foto)

ARMANI JEANS MILANO-TERCAS TERAMO 83-82 (18-23,37-47,61-63)

 

OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO: Hall 16, Mordente 3, Vitali 8, Thomas 4, Price 13, Hawkins 24, Katelynas 4, Marconato 2, Sangare, Taylor 9. All. Bucchi

 

BANCATERCAS TERAMO: Hoover 4, Brown 13, Carroll 17, Poeta 16, Amoroso 11, Jaacks 1, Piazza 3, Lulli 5, Cerella 2, Moss 10. All. Capobianco

 

Arbitri: Facchini, Sabetta e Seghetti

 

Hall 8: E' il vero trascinatore della squadra che leva regolarmente dai guai con recuperi (sei), canestri pesanti e una difesa di buona efficacia; è un vincente che non ci sta mai a perdere e questo lo fa rendere al 110% delle sue possibilità.

 

Hawkins 8: Insieme a Hall è il grande protagonista della vittoria milanese. In un attacco che raramente si fa notare per fluidità e continuità è Hawkins il principale terminale offensivo. Fortunatamente il falco non ha mai bisogno di particolari inneschi e si costruisce tiri e punti senza bisogno di grandi aiuti.

 

Marconato 5.5: Un deciso passo indietro rispetto all’ottima prova di gara 1. L’Olimpia soffre a rimbalzo per buona parte della partita e Marconato non è per nulla esente da colpe.

 

Taylor 5.5: Qualche rimbalzo in più del collega di reparto ma anche tanta imprecisione e qualche ingenuità di troppo.

 

Price 7: Dà un grande e decisivo contributo in difesa,contro Poeta compreso, e tira con percentuali egrege.

 

Mordente 5.5: Difende tanto e spende falli con grande intelligenza. Non sembra in grandi condizioni fisiche, mentre il tiro dalla grande e media distanza latita per gran parte della gara.

 

Vitali 4.5: Ancora un prova sottotono dove le ombre sono molto più numerose delle luci. Soffre l’aggressività teramana senza mai trovare il giusto antidoto.

 

Thomas 6: Non riesce a produrre in attacco con regolarità però continua ad applicarsi e a correre dietro il proprio diretto avversario.

 

Sangarè 6: Difficile dare voti a chi deve dimostrare il proprio valore in pochissimi minuti. Fa sempre cose semplici e sensate senza mai strafare. È così sicuro che non si meriti qualche minuto in più?

 

Katelynas 6.5: 4 rimbalzi e 4 punti in otto minuti di utilizzo. Non è per colpa sua che l’Olimpia perde il confronto a rimbalzo.

 

(Francesco Sala)

© Riproduzione Riservata.