BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Inter, è il weekend di Melo, Carvalho e Arnautovic. Intanto per Drogba…

Il brasiliano della Fiorentina, potrebbe sostituire il partente Muntari

felipemelo_R375x255_13feb09.jpg(Foto)

Continua l’intensa campagna acquisti nerazzurra. Dopo aver già centrato i due fenomenali colpi Thiago Motta e Diego Milito, il club di Corso Vittorio Emanuele punta ora a rinforzarsi ulteriormente. L’obiettivo numero uno resta Marko Arnautovic. L’operazione, ad un passo dalla conclusione, si è bloccata per l’ingresso del Chelsea. L’Inter ha un accordo per 9 milioni di euro al Twente più 2 a stagione al giocatore, ma i londinesi hanno messo sul piatto ben 15 milioni di euro per il cartellino dell’austriaco, più uno stipendio da 2,5 milioni di euro a stagione. L’agente di Arnautovic sarà in Italia settimana prossima, giorno in cui, probabilmente, tutti i nodi verranno al pettine. L’altro nome caldissimo in chiave Inter è quello di Felipe Melo. Il brasiliano della Fiorentina, che ha stupito tutti e raggiunto la convocazione nella Selecao, continua ad essere un pupillo di Mourinho. Lo Special One lo vorrebbe con se alla Pinetina in caso partisse Muntari, destinazione Tottenham.

Si lavora anche per Ricardo Carvalho. Ieri c’è stato un incontro con Mendes, agente del difensore, e sembra che il giocatore possa essere messo sul mercato. L’Inter rimane alla finestra anche perché il centrale del Chelsea è un “uomo-Mourinho” fin dai tempi del Porto. Infine, c’è da segnalare un riavvicinamento fra Drogba e lo Special One. Ieri, infatti, l’ivoriano ha mandato per l’ennesima volta messaggi d’amore al suo ex-tecnico: «Mourinho è stato molto importante per me — spiega l’ivoriano a Sky —. Quando mi sono trovato a decidere fra restare a Marsiglia o andare al Chelsea, lui mi disse 'sei un buon giocatore, ma se vuoi diventare uno dei migliori attaccanti al mondo devi venire al Chelsea. Ha fatto tanto per me, quando ho vissuto momenti difficili è stato sempre presente e io lo contraccambiavo sul campo. Perciò abbiamo creato un bel rapporto».

© Riproduzione Riservata.