BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO/ Da Eto'o a Ibrahimovic, da Kakà ad Aguero, Riccardo Trevisani sui possibili intrecci tra Italia e Spagna

RICCARDO TREVISANI, telecronista di Sky Sport ed esperto di calcio spagnolo analizza, in esclusiva per ilsussidiario.net, la situazione delle big spagnole e dei possibili colpi sull’asse Italia-Spagna

Aguero_R375_24sett08.jpg (Foto)

«Aguero potrebbe essere un colpo alla portata dell’Inter e se fossi in Moratti accetterei di cedere Ibra se il Barcellona offrisse 30 milioni più Eto’. Al Real Perez farà le cose in grande ma credo che preferisca investire su nomi altisonanti di giocatori che sull’allenatore.» Ad affermarlo è Riccardo Trevisani, telecronista di Sky Sport ed esperto di calcio spagnolo che analizza, in esclusiva per ilsussidiario.net, la situazione delle big spagnole e dei possibili colpi sull’asse Italia-Spagna.

Entriamo nel vivo della cronaca di mercato: Real-Mourinho. Cosa c’è di vero?

Mourinho sarebbe un nome veramente sorprendente per il Real Madrid per due motivi. Non ha mai brillato in Europa tranne che con il Porto e a Madrid più che il campionato, vinto per due volte negli ultimi 3 anni, vorrebbero vincere la Champions, dove non fanno risultato da 4 anni. Vorrebbero puntare all’Europa e sul bel gioco e quello di Mourinho non mi sembra il profilo ideale…

Quale nome sarebbe indicato allora per la panchina del Real?

L’idea che mi ero fatto era quella di un possibile arrivo di Ancelotti. Wenger non è un nome straordinario ma è uno che fa giocare a calcio molto bene. Ma il profilo ideale credo sia quello di Rafa Benitez che unisce un gioco più che decoroso con grandissimi risultati europei. E’ spagnolo, è madrileno, ha già allenato il Valencia. Purtroppo però ha rinnovato con il Liverpool. E forse il nome di Mourinho è stato fatto per spegnere le voci sul toto-allenatore. E chissà se il tecnico dell’Inter non tragga vantaggi, in termini di contratto e di possibili ritocchi, dopo quello che è successo.

Perez potrebbe finire per riconfermare Juande Ramos?

Questa infatti è la mia provocazione: è se lo tenessero? Per mancanza di alternative lo tengono un altro anno e dopo il mondiale fanno un sondaggio per Del Bosque o Benitez. Poi Ramos dalla partita del Barcellona all’andata fino alla famosa sconfitta per 6-2 ha collezionato in campionato 18 vittorie e un pareggio. In Champions sono stati battuti sonoramente dal Liverpool ma in Liga hanno avuto un ruolino di marcia da fantascienza.

Kakà-Ronaldo-Ibrahimovic: chi arriva a Madrid?

Kakà penso corrisponda al profilo ideale del giocatore per Florentino Perez: faccia pulita e straordinario calcio. Un po’ quello che era stato Zidane quando arrivò dalla Juventus a cui aveva affidato le chiavi del Real. Con Higuain una coppia perfetta.

Ronaldo e Ibrahimovic…

Ronaldo non si muove più anche se nei mesi scorsi avevano depositano il suo marchio “CR9”, niente 7, numero di Ronaldo al Manchester, che nelle Merengues è di Raul. Ibrahimovic, se arriverà un’offerta molto alta, partirà. Credo che Perez possa prendere solo uno dei tre e il nome più fattibile è quello di Kakà. Poi i veri acquisti saranno a centrocampo e il loro obiettivo reale potrebbe essere De Rossi o Lampard, giocatori propositivi che adesso mancano alle merengues. E magari punteranno su un difensore visto che perderanno Cannavaro.

Il Valencia sembra che sarà costretto a vendere i suooi talenti, Silva e Villa su tutti…

Silva potrebbe andare al Liverpool, lui è un giocatore determinante, nel Valencia è ancora più importante di Villa. Se dovesse arrivare quarto, cosa difficile, può anche cercare di trattenerli. In caso contrario il Valencia diventa il supermercato di Spagna, anche Mata e Joaquin sono molto richiesti.

Qualcuno di questi può arrivare in Italia?

Con la crisi che c’è difficilmente si può andare a prendere giocatori che costano 30-40 milioni di euro, l’impressione è che in Italia non ci siano soldi, è più facile che finiscano in Premier League

Capitolo Atletico, si dice che potrebbero acquistare Rubihno...

Sono anni che giocano senza portiere, devono scegliere bene se veramente vogliono puntare al titolo come proclamano, in quel caso Rubinho non mi sembra il nome più adeguato. Anche se bisogna vedere se lotteranno veramente per il titolo visto che Forlan e Aguero sono molto richiesti e potrebbero partire.

Aguero può finire all’inter o vale losteso discorso fatto per i gioielli del Valencia?

In questo caso è diverso perché il Kun è molto giovane: non vale la pena di spendere 30-40 milioni per Villa che ha 28, mentre per Aguero (classe 88) può essere un investimento. Non mi sento di escludere che vada all’Inter.

Barcellona, si parla di Eto’o all’Inter...

Sui giornali spagnoli era uscito che i blaugrana volevano offrire 30 milioni più Eto’o all’Inter per Ibra… se fossi in Moratti lo porterei personalmente a Barcellona… Eto’o in carriera è stato molto più decisivo di Ibra. Non lo farei però se fossi il Barcellona, perché il camerunense è quello che “sfascia le porte”, il finalizzatore della squadra. Ibra si metterebbe a fare i palleggi con Messi ma poi la partita finirebbe 0 a 0… So che sono interessati a Silva o a Ribery… ma non so dove li metterebbero. Se veramente vendessero Eto’o prenderebbero Benzema nell’ottica di un ringiovanimento della squadra

Lavezzi ha qualche offerta dalla Liga?

E’ un giocatore adattissimo a giocare in Spagna, sicuramente lì ci sono più soldi e Lavezzi è un ’84 che deve strappare il contratto della vita… certo che se veramente il Napoli chiede 30 milioni non si muove…

C’è qualcuno del campionato italiano che può finire in Spagna?

Qualcuno che va verso la scadenza del contratto, come Trezeguet… lo vedo bene a Barcellona come vice Eto’o

Qualche giocatore, magari non di prima fascia che potrebbe fare il cammino inverso?

Romaric del Siviglia, il classico centrocampista di colore forte scoperto dagli Andalusi, so che è seguito da Fiorentina e Roma. Emanà del Betis è un bel nome, però andava preso prima, quest’anno ha segnato 12 gol e costa tantissimo…

© Riproduzione Riservata.