BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Juventus, per il regista D’Agostino, Xabi Alonso e Pizarro

Pubblicazione:

xabi_alonso_R375_9ott08.jpg

Archiviato l’affare Diego e Cannavaro, la Juventus continua la “ricostruzione” in vista della prossima stagione. Il prossimo obiettivo è quello di individuare un regista che possa dare qualità al centrocampo bianconero. Troppo spesso, infatti, la Vecchia Signora ha sofferto di mancanza di idee in mezzo al campo, durante la stagione in corso. Per evitare il ripetersi del problema la Juventus starebbe sondando principalmente tre piste di mercato: Gaetano D'Agostino, David Pizarro e Xabi Alonso. Il candidato numero uno è il metronomo dell’Udinese. C’è da fare i conti con la concorrenza agguerrita dell’Inter e con un costo del cartellino abbastanza elevato, circa 14-15 milioni di euro, ma la Juventus vorrebbe sfruttare gli ottimi rapporti che la legano al club friulano e l’interesse di questi ultimi per Paolucci, attualmente in comproprietà fra le due società bianconere. Il secondo nome è quello di Xabi Alonso. Lo spagnolo costa tanto, 20 milioni di euro, ma sono in molti ad essere convinti dell’idea che il giocatore sarebbe perfetto per la Juventus, vista la moltissima qualità ma anche la grande solidità e quantità. Per ora rimane un mezzo sogno, visto i soldi sborsati per l’affare Diego, ma l’idea non è da escludere.

 

Infine vi è l’ipotesi Pizarro. Il cileno della Roma piace moltissimo all’entourage bianconero. L’ex Inter, inoltre, potrebbe lasciare Trigoria, in caso di un addio di Spalletti. Pizarro dovrebbe incontrarsi settimana prossima per decidere il da farsi: il suo contratto scade nel 2010 ed in caso di una cessione la Roma sa che questo è il momento ideale per concretizzarla. Il centrocampista giallorosso è il più economico dei 3 avendo una valutazione che si aggira attorno ai 13 milioni di euro.

< br/>
© Riproduzione Riservata.
 

COMMENTI
28/05/2009 - R i c e r c a t o r i.... (gaspare supremo)

In italia è pur vero che la ricerca non è fra le prime efficienze attive , ma se codesta materia " ricerca " viene riflessa nel settore calcistico come risorsa prioritaria di una società calcistica diventa una strategia primaria di fondamentale importanza per una rosa che dovrebbe sempre essere la più competitiva ed efficiente possibile ai fini agonistici. Detto ciò e riflesso nella reale struttura di base dell'attuale juventus, vediamo che nonostante le trascorse deficienze non si pongono ancora rimedi in questa strategica e primaria carenza. Non è possibile che ci si attesti nei soliti “ noti “ ed è pur vero però che nell’attuale gestione juventina mancano gli uomini veri che esistevano “ Bettega – Tardelli etc, “ ma che per motivi incompatibili con la dirigenza new entry il settore è attualmente e fortemente carente. Spero solo che si rendano responsabili che nella prossima stagione si dovrà disputare anche una Champions.