BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA BASKET/ Aradori: «Contro l’Olimpia senza pressioni. Gallinari? Andiamo in vacanza insieme…»

Pubblicazione:

aradori_R375x255_28mag09.jpg

Chi conosce Pietro Aradori (nella foto, Ceretti) racconta che Biella è stato il suo grande investimento. Dopo le prove altalenanti a Milano e Roma con i piemontesi è rinato e maturato. E’ cresciuto dal punto di vista atletico e mentale, i suoi sono canestri pesanti, come quelli nella sfida vinta contro Roma che ha permesso agli uomini di coach Luca Bechi di affrontare oggi l’Armani Jeans Milano. Aradori, giovane guardia-ala bresciana, amico intimo di Danilo Gallinari, racconta in esclusiva per ilsussidiario.net come affronterà stasera gli uomini di Piero Bucchi. Con una certezza: «Ce la giocheremo tutta ma senza pressioni di alcun tipo».

 

Lo strappo decisivo contro la Lottomatica l’hanno dato i tuoi canestri. Se Biella è in semifinale lo deve anche ad Aradori?

Ho dei meriti, ma li devo assolutamente dividere con il resto della squadra. Questa vittoria è di tutto lo splendido gruppo che si è formato quest’anno .

 

Stasera c'è gara1. Cosa temi dell’Olimpia e quali saranno i punti di forza di Milano e Biella?

Milano ha una panchina infinita e può puntare molto sulla sua stazza fisica. Noi invece sulla nostra libertà mentale visto che la pressione sarà tutta nella squadra di Piero Bucchi.

 

In semifinale quanta pressione avrete?

Assolutamente nessuna pressione…

 

Tu avrai lo scomodo ruolo dell'ex. Quanto è grande la voglia di dimostrare quanto vali a una società che ti ha lasciato andare dopo meno di una stagione?

A Milano sono stato bene. Ho incontrato persone con cui ho passato bei momenti e dall’anno scorso hanno cambiato molto. Io scenderò in campo con un solo obiettivo in testa: quello di vincere.

 

A Milano con il tuo amico Gallinari. Racconti, anedotti…

Di aneddoti te ne potrei raccontare molti, alcuni anche top secret (ride, nrd)... L’unica cosa che ti posso rivelare è che, impegni permettendo, andremo in vacanza insieme.

 

Qualcosa andò storto? Pensi di poter tornare a Milano…

Non lo so e ora sinceramente non ci voglio neanche pensare. Preferisco fare un passo alla volta e godermi questa semifinale.

 

Dopo l'Olimpia, Roma e poi finalmente Biella dove stai dimostrando che giocatore sei. Quanto conta l'ambiente e la società nel tuo rendimento? Oggi ti senti più maturo? In cosa sei migliorato?

Sicuramente per rendere devi avere fiducia intorno, in primis dall’allenatore, e Bechi in questo momento ha fiducia in me. Penso che ogni giorno si possa migliorare e domani sarò certamente più forte di oggi e oggi lo sono meglio di ieri. Quest’anno ho lavorato molto individualmente, come tra l’altro ho sempre fatto. La differenza è che qui ho avuto la possibilita di dimostrare e di maturare anche come persona.

 

Con quali dei tuoi ex compagni hai legato di più e chi sarà più decisivo nella prossima sfida?

Sono stato bene con il Bullo, Katelynas, ma anche con Hawkins a Roma. Sarà fondamentale riuscire a limitare la potenza del Falco.

 

Fai un pronostico sulla serie

Cerchiamo di portare la serie a gara 5. E poi ce la giochiamo…

 

(Eugenio Monti)



© Riproduzione Riservata.