BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Inter, Ibra segna, si scusa, ma il suo futuro è sempre più lontano dall’Italia

La punta di diamante nerazzurra potrebbe lasciare la Pinetina a fine stagione

ibrahimovic_smorfia_R375x255_01feb09.jpeg(Foto)

Un gol e un assist come reazione ai fischi di San Siro, è questo Zlatan Ibrahimovic, il giocatore numero uno dell’Inter, che ieri sera ha trascinato per l’ennesima volta i suoi compagni alla vittoria. Lo svedese ha preso per mano la squadra, dopo un primo tempo “giochicchiato” in modo un po’ superficiale, e li ha portati sempre più vicino alla scudetto. «Io rispondo solo sul campo a quello che mi dicono o che mi fanno – ha spiegato l’attaccante a fine gara - i fischi non fanno piacere, però magari senza quelli non vincevamo. Ai tifosi dico che mi dispiace per il gesto. Ci siamo avvicinati allo scudetto e adesso chiedo scusa».

Zlatan ha parlato anche del suo futuro, ed ancora una volta torna l’ipotesi di un probabile addio ai nerazzurri: «Ho detto che la Spagna mi piace – ha continuato Ibra - sono frasi che confermo, è quello che penso, però restano lì. Abbiamo quattro partite, quindi vado in vacanza e poi vediamo. Se andrò in vacanza da capocannoniere, avrò un bonus in più da sfruttare».

© Riproduzione Riservata.