BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Linea dura dell'Inter: Ibrahimovic e Maicon cedibili

Il patron Moratti sembra non voler cedere più ai ricatti dei procuratori: chi vuole andare lo può fare, basta pagare...

ibrahimovic_inginocchio_R375_26ott08.jpg (Foto)

I famosi "mal di pancia" in casa nerazzurra hanno stancato il patron Massimo Moratti. Dopo le bizze di Zlatan Ibrahimovic, quest'oggi è toccato a Maicon provocare uno scossone nell'ambiente nerazzurro, chiedendo a gran voce di essere "rispettato", ricevendo lo stesso trattamento riservsato allo svedese. Alla base di tutto c'è la richiesta di un ritocco dell'ingaggio, un "giochino" che in casa Inter conoscono benissimo, visto che è stato usato per molto tempo dal gigante di Malmoe.

 

Ma la sensazione è che in casa nerazzurra qualcosa sia cambiato, o meglio, il modo di "governare" del presidente Moratti, sia cambiato. Non si accontentano più questo tipo di richieste, anzi, sia Ibra, sia Maicon, sono liberi di andare altrove, l'importante è che alla Pinetina, arrivi una società disposta a pagare 60/70 milioni per il primo, 40 milioni per il secondo. Giusto per chiarirsi.

© Riproduzione Riservata.