BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Roma, Gheddafi e Mediobanca agevoleranno il rientro del debito di Italpetroli

Pubblicazione:

Mentre la cordata Fioranelli si allontana dalla AS Roma, ecco l'ipotesi di un clamoroso ritorno nel calcio italiano di Gheddafi, leader libico ospite in questi giorni a Roma, dopo la nota esperienza come azionista della Juventus. Si parla di un interesse proprio nei confronti del club giallorosso.

 

LA CONFERMA DI SCAJOLA - E' il ministro dello sviluppo economico, Claudio Scajola, a parlare coi giornalisti della cena di ieri sera a Roma. "Qualche battuta nella cena Conviviale è stata fatta. Ma solo qualche battuta in questo senso", dice Scajola, confermando che l'AS Roma è stata oggetto di dialogo tra il governo italiano e la rappresentanza libica. Al termine dell'assemblea annuale di confartigianato, oggi Scajola ha spiegato che "siccome loro sono molto appassionati di calcio, qualche battuta si è fatta, ma solo a livello di battuta". PARLA

 

FIORENTINO- Battute sì, ma se si incastrano queste dichiarazioni nello scenario attuale, qualcosa quadra. Paolo Fiorentino, numero due di Unicredit, parlando della cessione della Roma, ha detto: "Noi da un lato osserviamo, senza alcun coinvolgimento, queste trattative o pseudo-tali e dall'altro facciamo le nostre valutazioni come creditori, valutazioni che rimangono nostre. Sulle manifestazioni d'interesse arrivate per l'AS Roma, dovete chiedere a Italpetroli o Mediobanca". Per Fiorentino, inoltre "è molto positivo" l'incarico affidato dai Sensi a Mediobanca per la gestione del debito di Italpetroli. "Siamo molto contenti che ci sia Mediobanca come advisor, per noi di Unicredit è una garanzia", ammette il dirigente.

 

AGEVOLAZIONE DI MEDIOBANCA - Mediobanca agevolerà certamente il gruppo Italpetroli per rientrare dal debito. Tali agevolazioni probabilmente saranno fatto grazie all'intervento diretto di Gheddafi. Ricordiamo che Mediobanca è advisor per gli investimenti libici in Italia. E ora si lavora proprio al ritorno del leader libico nel nostro calcio.



© Riproduzione Riservata.