BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Roma, Vucinic per 25 milioni può andare al Manchester. La Sensi sospesa tra Fioranelli, libici e Angelini

Pubblicazione:sabato 13 giugno 2009

Nonostante le continue voci che danno per imminente la cessione della AS Roma, la dirigenza giallorossa sta lavorando per preparare al meglio la prossima stagione sportiva. Oggi sono state ufficializzate le date del ritiro che quest’anno si svolgerà tra le montagne di Riscone di Brunico. La truppa romanista si radunerà a Trigoria il 29 giugno per poi partire il 2 luglio per l’Alto Adige dove rimarrà fino al 16. Il primo impegno ufficiale della Roma è il 30 luglio in Europa League. Il direttore sportivo Daniele Pradè, intanto, sta scandagliando il mercato per trovare delle situazioni vantaggiose, ma al momento il budget è praticamente nullo. Per questo motivo si sta lavorando soprattutto in uscita. Tra i giocatori che rientreranno dal prestito ci sono Andreolli, Cerci, Antunes, Faty, Okaka, Rosi, Esposito e Barusso. Molti di questi potrebbero essere sacrificati per arrivare ad un piccolo tesoretto. Il primo rinforzo per Spalletti sarà Guberti, poi si penserà al riscatto della metà di Motta. C’è tempo fino al 25 giugno.


PROPOSTA INDECENTE – E’ ormai noto che per fare mercato la Roma prenderebbe in considerazione offerte importanti per i suoi giocatori più rappresentativi. Nelle prossime ore potrebbe arrivare a Trigoria una proposta indecente da Manchester, sponda United. Obiettivo Mirko Vucinic. Il club inglese ha appena ceduto Cristiano Ronaldo al Real Madrid per la cifra record di 93 milioni di euro. Ferguson vuole sostituire il portoghese con una punta duttile, capace di fare anche il ruolo di esterno. L’identikit di Mirko Vucinic insomma. Già lo scorso anno il Manchester si era fatto avanti con un’offerta di 22 milioni di euro per il montenegrino. Ma la Roma, che lo aveva appena riscattato dal Lecce, lo ritenne incedibile. Quest’anno la situazione potrebbe cambiare, soprattutto di fronte ad un’offerta intorno ai 25 milioni. La Roma potrà gestire la situazione nel migliore dei modi, forte del contratto appena rinnovato con Vucinic, scadenza 2013.

 

UNICREDIT E SENSI – Da qualche giorno i Sensi e Unicredit starebbero negoziando la stesura del mandato a vendere la AS Roma. Secondo il Messaggero, le due parti avrebbero iniziato a discutere sui termini dell’incarico da affidare ad una banca d’affari, che potrebbe anche essere Mediobanca, già contattata per la ristrutturazione del debito. Unicredit avrebbe accettato di utilizzare fino in fondo il periodo per formalizzare l’azione giudiziaria avviata venerdì scorso con la lettera di messa in mora di Italpetroli. Ci sono ancora un paio di settimane per trattare le condizioni dell’incarico visto che la trattativa con Fioranelli sembra ormai tramontata. Mediobanca ha invece riattivato i contatti con l’imprenditore farmaceutico Francesco Angelini, che potrebbe tornare prepotentemente in scena. Resta calda anche la pista libica. Intanto oggi il titolo giallorosso ha fatto registrare il terzo migliore andamento a Piazza Affari. Con un +9,47, ha chiuso al prezzo di 1,052.



© Riproduzione Riservata.