BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ As Roma, il valzer delle punte: Fred, Pavlyuchenko e Voronin

La Roma sta studiando il mercato delle punte. Requisiti: costi non eccessivi, capacità tecniche, stipendio non alle stelle e il posto da titolare non garantito. Tre gli obiettivi di calciomercato: Fred, Pavlyuchenko e Voronin

Piano con i sogni, restiamo con i piedi per terra. E la Roma non sogna, infatti. Guarda il mercato in attesa che si sblocchi qualche situazione. Una cessione, ad esempio può aiutare. A parte le operazioni del tipo, do via un terzino e ne prendo un altro che costa meno ma più giovane, la società sta studiando il mercato delle punte. E ha capito, non certo ora, che acquistare all’estero conviene: non devi presentare fideiussioni, le tasse sono inferiori, a bilancio si mette solo la prima rata, etc etc. Quindi, sapendo che entro la fine del mercato una punta la dovrà prendere, sta valutando chi possa fare al caso della Roma. Requisiti: costi non eccessivi, capacità tecniche (ovvio), stipendio non alle stelle e la consapevolezza che in giallorosso si dovrà giocare il posto da titolare. Ecco qualche nome che a Trigoria stanno studiando ormai da tempo. Uno, già fatto, Roman Pavlyuchenko, russo, 28 anni a dicembre, una stagione nel Tottenham non ad altissimo livello, contratto in scadenza nel 2013. Una decina di milioni, il costo. Anche meno, sperano a Trigoria. Lui non guadagna tantissimo e in Inghilterra non vorrebbe più stare. C’è poi un altro attaccante sul taccuino dei dirigenti giallorossi, non russo ma ucraino. Una punta di rendimento, che ha due anni in più di Pavlyuchenko. Si chiama Andrij Viktorovyc Voronin. E’ sotto contratto con il Liverpool fino al 2011, ma lo scorso gennaio è finito all’Herta di Berlino, dove non è andato proprio male, anzi. Venti presenze, dieci reti. Una punta centrale, ma che sa spaziare su tutto il fronte. Il terzo attaccante puntato dalla Roma è brasiliano e già parecchio tempo fa a Trigoria avevano provato a prenderlo. Si tratta di Frederico Chaves Guedes, meglio conosciuto come Fred, l’ex punta del Lione. Brasiliano, classe ’83, ha compito a ottobre ventisei anni. Carattere difficile, dicono dalla Francia, però doti tecniche di un certo livello. Ora è tornato in Brasile, al Fluminense. Squadra disposta a privarsene, nemmeno per cifre eccezionali. Insomma, tra attaccanti abbordabili, per costi e per età. Staremo a vedere. Tra questi il preferito è Pavlyuchenko. Sul russo la società ha già fatto più di un sondaggio, la cifra richiesta è di dieci milioni. Se ne riparlerà tra un po’, quando a Trigoria avranno racimolato i soldi necessari per predisporre un investimento del genere. Quindi, prima vendere. Magari pezzi di secondo piano. Alla Roma piace anche Klass Jan Huntelaar, di questi il più giovane, classe ’83. Il Real chiede molto. L’olandese sarebbe trattabile in caso di cessione di Juan al Real Madrid. Robben, invece, non è una punta centrale. Trezeguet? Costa troppo.

Articolo de Il Messaggero, dal titolo "La Roma cerca un attaccante: Fred, Pavlyuchenko e Voronin nel mirino".

© Riproduzione Riservata.