BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Milan, Giuseppe Rossi: io milanista da sempre, se mi chiamasse Galliani...

"Il Milan? Sono rossonero da sempre...". Ecco le parole dell'uomo del giorno, Giuseppe Rossi

"Il Milan? Sono rossonero da sempre...". Ecco le parole dell'uomo del giorno, Giuseppe Rossi. L'attaccante del Villarreal, figlio di emigranti italiani e nato nel New Jersey, è stato il grande protagonista dell'esordio dell'Italia in Confederations Cup contro gli Usa.

E lui senza alcun dubbio l'uomo del momento. Arrivato a Villarreal nell'estate del 2007, Rossi vanta fin ora un bottino di 23 reti in 57 presenze con la maglia del "Sottomarino giallo". La clausola rescissoria è, come accade spesso in Spagna, improponibile, 40 milioni di euro, ma in realtà lo si potrebbe portar via con 18-20 milioni.

Rossi ha un contratto con il Villarreal fino al giugno del 2012. Al termine dell'impegno in Confederations Cup, sembra sia fissato un appuntamento tra il giocatore e la dirigenza del club della comunità valenciana per un adeguamento ed eventuale rinnovo.

Rossi sta benissimo in Spagna, ma un eventuale interessamento di "Top Club" non lo lascerebbe indifferente, in particolare se arrivasse da una certa squadra...

"Era un sogno giocare per l'italia - le parole di Rossi - . In italia ho passato 5-6 anni, sono cresciuto vedendo il Milan di Sacchi, Gullit e Van Basten. Se mi chiamasse Galliani cosa farei? Io risponderei...".

Niente male come dichiarazione. Rossi sarebbe sicuramente una pedina utilissima nello scacchiere tattico d mister Leonardo, potendo ricoprire sia il ruolo di attaccante esterno, posizione molto gradita al brasiliano, sia quello di punta centrale.

In realtà, un recente interessamento dall'Italia per l'attaccante del Villarreal è arrivato, ma dalla Juventus, che ha provato ad inserire nella trattativa David Trezeguet, bocciato però dal club spagnolo per via dell'ingaggio troppo elevato e sulla quale lo stesso procuratore di Rossi ha gettato acqua sul fuoco.

La parola ora passa al Milan...

© Riproduzione Riservata.