BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Real, Kakà e Ronaldo li pagano le banche

La faraonica campagna acquisto delle Merengues è finanziata da un istituto di credito che ritiene "senza rischio" l'investimento. I diritti televisivi futuri sono la garanzia

Perez_Florentino_R375_16giu09.jpg (Foto)

Sono due banche spagnole a "coprire" i colpi di calciomercato di Florentino Perez. Questi istituti di credito hanno infatti concesso un prestito di circa 150 milioni di euro al Real Madrid per l'acquisto di «attivi immateriali», cioè di giocatori: lo scrive oggi il quotidiano El Mundo. La somma prestata dal Banco Santander e da Caja Madrid, la cassa di risparmio regionale della capitale spagnola, corrisponde a quanto speso finora dal presidente del Real per i trasferimenti di Kakà dal Milan e di Cristiano Ronaldo dal Manchester United.

 

Il Real ha dato come garanzia i diritti Tv che prevede di ottenere dal gruppo Mediapro. Le due banche, secondo El Mundo, considerano redditizia e senza rischi l'operazione. Il Real ha comunicato alle due banche che l'acquisto dei nuovi giocatori moltiplicherà gli introiti della società. Lo stesso Perez ha più volte citato l'esempio di Zinedine Zidane, pagato 73 milioni di euro nel 2001, il cui acquisto «moltiplicò per quattro» le entrate del club

© Riproduzione Riservata.