BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ As Roma, Alescio: "L'era Sensi è finita"

Le parole di Fabio Alescio a Radio Erre2: “A brevissimo ci sarà l’annuncio della cessione da parte della Roma. Sarà proprio la Roma a darlo e non il gruppo di Fioranelli. Ribadisco che 20 giorni fa questi signori sono giunti alla conclusione della trattativa con la famiglia Sensi"

Le parole di Fabio Alescio a Radio Erre2: “A brevissimo ci sarà l’annuncio della cessione da parte della Roma. Sarà proprio la Roma a darlo e non il gruppo di Fioranelli. Ribadisco che 20 giorni fa questi signori sono giunti alla conclusione della trattativa con la famiglia Sensi. Potrebbero esserci degli altri elementi, ma il rapporto tra chi voleva comprare e chi voleva vendere si è concluso da tempo. Non sarebbe successo, altrimenti, che ci fossero dei comunicati da parte della Roma che annunciavano Fioranelli e la presentazione delle garanzie. La Roma ad un certo punto ha sentito il bisogno, per dialogare con Unicredit, di farsi supportare da Mediobanca, nella figura di Geronzi che da cinquant'anni si occupa di queste cose. Per quanto riguarda le garanzie, le persone del fondo hanno avuto credibilità per chi ha venduto, e credo che questa sia la cosa più importante.

 

Chi ha acquistato ha voglia di farsi volere bene e lo fa solo attraverso i risultati, la chiarezza e la serietà, cose richieste poi anche da Spalletti recentemente. Se stanno impiegando parecchio tempo è perchè non si sta comprando un immobile, ma un’azienda. Chi acquista, logicamente vuole sapere vita morte e miracoli, perchè potrebbe accadere che dopo un paio d’anni possono accadere delle cose. Comunque la notizia non è la data, ma che l’era Sensi è finita.

 

Questi signori sono nel mondo del calcio da anni e vogliono fare una grande Roma, altrimenti avrebbero acquistato il Siena se avessero voluto lottare per non retrocedere. Se avessero chiuso giorni fa, alcuni giocatori avrebbero vestito la maglia della Roma. Non c’è una causa che io devo vincere, se avessi altre notizie e le verificassi, le direi. Quando non ci sono notizie e devi darne tutti i giorni, si dicono delle stupidaggini e diventa vera qualunque cosa, come che le garanzie non sono state accettate dalla banca. Non mi risulta che non sia stata dichiarata la provenienza dei fondi".

© Riproduzione Riservata.