BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Milan, rumors e trattative al 20 giugno. Cissokho torna al Porto. Pato apre al Chelsea, Galliani chiude i rubinetti

Tutte le trattative e le ipotesi di mercato dei rossoneri

pato_R375_17dic08.jpg(Foto)

Pato torna a parlare di Chelsea: «Sarei interessato ad una loro chiamata…»

Ancora una volta, il giovane attaccante rossonero Pato, parla del Chelsea. Secondo quanto riportato dal tabloid inglese Sun, infatti, il talento brasiliano avrebbe confessato: «Ancelotti è molto importante per me, è stato lui a volermi e a farmi crescere. Ho un contratto con il Milan, ma sarei molto interessato nel caso mi chiamasse al Chelsea». Dichiarazioni che lasciano perplessi, in particolare perché lo stesso attaccante, avrebbe dichiarato pochi giorni fa di voler vincere tutto con il Milan. Resta ora da capire se, come nel caso delle parole di Pirlo all’Indipendent, risultate poi infondate, anche queste dichiarazioni siano state del tutto inventante dai giornali d’Oltremanica.

Galliani gela i tifosi: «Arriva solo un attaccante»

Galliani mette la parola fine alla trattativa per Cissokho «È finita. Non abbiamo trovato un accordo né per quanto riguarda il prestito con diritto di riscatto, né per quanto riguarda uno sconto». L'amministratore delegato del Milan ha anche detto che non cercheranno altri giocatori in quel ruolo «Abbiamo molti terzini di fascia, penso che resteremo coi nostri. Abbiamo Zambrotta, Oddo, Jankulovski, Antonini, Bonera che può andare sulla fascia, Flamini che può fare il terzino. I tifosi non devono aspettarsi un colpo. Arriverà un centravanti e poi abbiamo campioni assoluti: Gattuso, Pirlo, Ambrosini, Seedorf, Pato e Ronaldinho». Il giocatore più vicino al Milan in questo momento è Dzeko, il potente e prolifico goleador del Wolfsburg, «Dzeko è un grande attaccante, il Wolfsburg al momento non lo sta mollando. Speriamo di farcela con lui altrimenti cercheremo qualcun altro. Il Wolfsburg non sta giocando, vuole tenere il calciatore. Poi c'è il solito problema che non puoi tenere un giocatore, e la regola vale per tutti, se non è d'accordo, se non è felice. È il mercato». Quanto al "caso" Pirlo l'a.d. Del milan ha chiuso le porte, lasciando però un piccolo spiffero: «Non abbiamo ricevuto nessuna offerta e se le riceveremo le rispediremo al mittente. Pirlo al 99,99% periodico resterà al Milan». Il capitolo Ambrosini sembra indirizzarsi verso una lunga trattativa tra il giocatore e la società, dato che al momento le due posizioni sembrano lontane.

Idea Zigoni, ma ci sono anche Inter e Juventus

In attesa di sviluppi nella trattativa con il Wolfsburg per il bomber bosniaco Edin Dzeko, i rossoneri stanno puntando al giovane attaccante del Treviso Gianmarco Zigoni. «Stiamo trattando con diverse squadre e il Milan è una di queste - ha spiegato Gabriele Savino, il suo procuratore, a Tuttomercatoweb -. Noi dobbiamo scegliere sia in base alla società che al progetto sportivo più idoneo per il ragazzo. Milan, Juve, Inter, Parma, Fiorentina, Samp e altre squadre straniere hanno mostrato interesse nei confronti del ragazzo». Nelle ultime ore si erano diffuse voci che davano il passaggio in rossonero come cosa fatta: «No, il giocatore è del Treviso - ha conlcuso Savini - Il Milan è tra le due-tre squadre più vicine al ragazzo. Zigoni è un giocatore di prospettiva molto importante. Ci sono comunque ancora tante valutazioni da fare».

Cissokho torna al Porto, ma non è ancora finita…

Il terzino sinistro del Porto Aly Cissokho è ritornato in Portogallo. Dopo i problemi riscontrati durante le visite mediche, il Milan non è riuscito a trovare l’accordo definitivo con i biancoblu ed il tutto è saltato. Ma la sensazione è che la conclusione dell’operazione sia solo rinviata e lo si capisce dalle parole proferite da Galliani e dall’agente del giocatore. «I nostri medici durante le visite a Cissokho hanno trovato problemi a bocca e denti che provocano guai muscolari – spiega il numero due del Milan - ma pensano di poter rimettere in sesto il ragazzo. Allora ho fatto una proposta al Porto: non più acquisto diretto ma prestito oneroso con diritto di riscatto. Stiamo negoziando. Se il Porto non accetta queste cifre purtroppo rinunceremo». Più ottimista Roger Boli il procuratore del giocatore: «Aly sarà a Milano la prossima stagione. Galliani ha confermato che sarà presente alla ripresa della preparazione. Entrambe le società sono ora in fase di negoziati per il prestito del giocatore». Le due società continueranno le negoziazioni per cercare un punto di accordo. Il Milan è fermo al prestito oneroso di 3 milioni di euro mentre il Porto ne chiede 6; probabile che una soluzione si trovi a metà, magari intorno ai 4/4,5 milioni di euro.

© Riproduzione Riservata.