BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ As Roma, Fioranelli progetta una grande Roma con 50 milioni. Giovedì l'ultimo giorno dei Sensi?

Il calciomercato romanista è in questi giorni paralizzato in attesa degli sviluppi futuri. Ci sarebbe una cifra che sfiora i duecento mi­lioni, in quattro anni, da investire per gli acquisti. Fioranelli sa bene che sa­rebbe molto importante centrare un grande acquisto

Fioranelli_R375_22giu09_phixr.jpg (Foto)

Il calciomercato romanista è in questi giorni paralizzato in attesa degli sviluppi futuri. La stasi generalizzata, però, blocca anche quei giocatori che attendono un segnale per rinnovare il contratto in scadenza tra un anno. Su tutti, Simone Perrotta. Alcune squadre, Bayern e Fiorentina in prima fila, si sono mosse sul giocatore. L’agente Giuseppe Bozzo a Romanews.eu ha di fatto chiuso la porta ad una cessione nel mercato estivo. «Simone vuole rimanere alla Roma. C’è la ferma volontà di rispettare il contratto. Se potrà chiudere qui la carriera bene, altrimenti nel 2010 il 'bus' continuerà la sua corsa». Un messaggio chiaro. Ma che, in questo momento, rischia di cadere nel vuoto di una situazione sospesa.

 

Domani, intanto, tornerà a parlare la Borsa. Borsa che, per la Roma, ripartirà dal +14,57% che sull’onda emotiva delle voci di un imminente passaggio di mano increspava ben oltre l’euro il valore di mercato delle azioni giallorosse. Il comunicato di ieri ha scongiurato la possibilità che il titolo Roma fosse sospeso in apertura. Le contrattazioni inizieranno invece regolarmente, sotto l’occhio vigile della Consob. Interessante sarà misurare le oscillazioni di questi giorni in attesa di una soluzione. Che sia, in qualche modo, definitiva.

 

Fioranelli, intanto, ha spiegato ancora quello che aveva detto nell’unica in­tervista concessa negli ultimi due mesi, il gior­no del suo incontro con la Consob, «siamo consapevoli della respon­sabilità che ci assumiamo pren­dendo la Roma, responsabilità nei confronti della città e dei tifosi, sappiamo quali sono le nostre re­sponsabilità, pertanto non delude­remo nessuno, un investimento del genere si fa sapendo di poter co­struire una squadra importante» .

 

Dunque, il calciomercato in entrata. Ci sarebbe una cifra che sfiora i duecento mi­lioni, in quattro anni, da investire per gli acquisti. Il gruppo svizzero sa bene come da subito, però, sa­rebbe molto importante centrare un grande acquisto. Il ruolo indivi­duato è quello dell’attaccante. Si cercherà di puntare forte su un grande nome. Sono tre i nomi principali. Eto’o del Barcellona in scadenza di contratto tra dodi­ci mesi, l’argentino Higuain del Real Madrid e l’olandese Huntelaar sempre di proprietà del club madridista. Uno di questi si proverà a portarlo nella capi­tale, confidando anche sulla conoscenza e le co­noscenze del calciomercato che può vantare Vinicio Fioranelli.

 

In alternative ci sarebbero anche i nomi dell’uruguaiano Cavani e il russo Pavlyu­chenko che proprio ieri la stampa inglese dava nel mirino della Roma. Per il resto, si dovrà te­nere molto in considerazione il calciomercato tedesco dove Fioranelli può vantare delle corsie privile­giate (l’esterno di centrocampo Barnetta e il centrale difensivo Lucio). Piace anche il brasi­liano Adriano del Siviglia.

 

Intanto, sul fronte societario, dopo i fuochi d’artificio di venerdì sera e la frenata di ieri pomeriggio con il comunicato Italpetroli, una giornata a guardare l’orologio nell’attesa di un segnale che non può arrivare.

 

Un segnale che non arriverà, probabilmente, neanche domani. Martedì, mercoledì. Giovedì soprattutto. Il giorno del giudizio è da pescare nel mazzo di queste tre date. Con particolare attenzione al 25 giugno. Quando si riunirà un consiglio di Mediobanca per l'esame del preconuntivo 2008-2009. Per quel giorno, la merchant bank di Piazzetta Cuccia potrebbe aver certificato il deposito dei 201 milioni, necessari per rilevare il pacchetto di maggioranza del club, presso la propria fiduciaria Spafid. E avviato le comunicazioni ufficiali verso UniCredit e Consob. Inoltre, giovedì si riunirà il CdA della Roma, per approvare la situazione finanziaria e patrimoniale al 31 maggio 2009. In ogni caso, non sembra in programma, al momento, un viaggio di Fioranelli in Italia. Almeno fino a che un annuncio non avrà calato il sipario sulla vicenda.

© Riproduzione Riservata.