BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Juventus, rumors e trattative al 25 giugno. Addio Rossi, per la sinistra Grosso, Dossena o Kolarov, D’Agostino solo dopo la cessione di

Pubblicazione:giovedì 25 giugno 2009

ESCLUSIVA/ Juventus: «Rossi rinnova con il Villareal, i bianconeri non hanno i soldi»

 

La trattativa per portare Giuseppe Rossi alla Juventus è al cenro dei rumors di calciomercato da giorni. Un interesse da parte dei bianconeri sicuramente c'è anche se ben difficilmente si potrà vedere il giovane attaccante del Villareal a Torino. «C’è stato un approccio iniziale ma la Juventus non penso abbia i mezzi finanziari per portare a termine l’operazione - ha spiegato a ilsussidiario.net una fonte vicina al giocatore - Rossi, rispetto a quanto si scrive, non è stato messo in vendita con il Villareal, ma anzi sta per rinnovare il contratto. E’ vero anche che il Villareal non ha la potenza economica di Real Madrid e Barcellona e che qualora dovesse essergli recapitata un’offerta importante questa verrebbe valutata molto attentamente. La valutazione del giocatore è comunque di circa 25 milioni di euro». In mattinata era stata diffusa la notizia di un possibile accordo tra Juventus e Villareal per l'acquisto del giocatore nel 2010. «Mi sento di escluderla categoricamente - ha conluso la nostra fonte -. Rossi è infatti giovanissimo e se la Juventus lo bloccasse oggi alla cifra di 25 milioni di euro, il Villareal rischierebbe di perdere un sacco di soldi, in particolare se il giocatore la prossima stagione dovesse segnare moltissimi gol».


La firma di D'Agostino? Prima bisogna vendere Criscito e Poulsen

 

Il calciomercato bianconero è attivissimo in uscita, dopo Mellberg ora tocca a Criscito e a Poulsen. Il motivo è chiaro: mettere insieme un "tesoretto" da investire sull'obiettivo numero uno per il centrocampo: Gaetano D'Agostino. Incassati 2,5 milioni dall'Olympiakos per la cessione di Mellberg ora vanno racimolati altri 10-12 milioni. Per Criscito, che rimarrà a Genova, i bianconeri si aspettano di incassare circa 5,5 milioni cedendo la propria metà del giocatore. Per Poulsen il Fenerbhaçe sarebbe arrivato ad offrire circa 6 milioni ma il giocatore non sembra vedere di buon occhio la destinazione turca. I nodi verranno al pettine a breve e con i soldi incassati Secco potrà finalmente regalare a Ferrara D'Agostino. Poi tutte le resdue risorse saranno investite per il terzino sinisto: Kolarov, Grosso, Dessena e Pasqual i candidati.


ESCLUSIVA / Juventus: si tratta per Dossena, l'agente lunedì ha incontrato Secco

 

Continuano le trattative in casa bianconera per portare a Torino Andrea Dossena. Il terzino sinistro ex-Udinese, attualmente al Liverpool, vorrebbe fare rientro in Italia dopo una stagione in chiaro-scuro. Il giocatore rientra nei piani della Juventus, sempre alla ricerca di un terzino da sistemare sulla fascia sinistra. Dossena rientra in quelle 2-3 possibili soluzioni visionate dalla Juventus per la fascia sinistra. Secondo quanto appreso da ilsussidiario.net lunedì, in mattinata, Federico Pastorello, agente del giocatore, è stato nella sede bianconera per circa un'ora: c’è stato un incontro interlocutorio con Alessio Secco, in cui si è discusso molto dell’operazione. La trattativa rimane sempre attuale e va avanti. Resta però in piedi anche l'ipotesi Grosso: i due nazionali sono in ballottaggio per un posto nei bianconeri. Il terzino del Lione ha un prezzo accessibile ma ha già 32 anni, mentre il giocatore del Liverpool è più giovane ma anche un costo maggiore. Dossena potrebbe interessare anche al Milan, ma al momento si tratta solo di un'ipotesi: i rossoneri non si sono ancora mossi concretamente né con il Liverpool né con i rappresentanti del giocatore.


Tra Grosso e Dossena spunta Kolarov

 

Per la fascia sinistra oltre ai nomi di Fabio Grosso e Andrea Dossena rispunta una vecchia pista che porta ad Aleksandar Kolarov della Lazio. Il 24enne terzino biancoceleste, secondo la Gazzetta dello Sport, sarebbe ritornato ad essere uno degli obiettivi di mercato dei bianconeri. Seguito a lungo nel mercato invernale sembra avere tutte le caratteristiche per ricoprire con qualità e quantità la fascia sinistra dell’undici bianconero. Al momento però le perplessità arrivano dal costo del suo cartellino. Il presidente Lotito chiederebbe 10 milioni di euro che sembra non voler trattare. Un investimento costoso che al momento la società juventina non può permettersi e bisogna attendere alcune cessioni importanti per far cassa e reinvestire. Ma forse le ipotesi “low cost” di Grosso (2 milioni) e Dossena (6 milioni) fanno più al caso dei bianconeri.



© Riproduzione Riservata.