BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Juventus, salta l'accordo per D'Agostino. Il giocatore: voglio i bianconeri

Intoppi nella trattativa dopo che le due società non hanno raggiunto un accordo per il trasferimento del centrocampista friulano

dagostinoR375_26nov08.JPG(Foto)

Sembra sfumata, nonostante le voci positive della giornata, la trattativa per portare D'Agostino dall'Udinese alla Juventus. L'incontro di oggi tra gli emissari delle due società, che avrebbe dovuto accelerare il passaggio, si è chiuso con un nulla di fatto. I club ne parleranno ancora, ma c'è il rischio che altre squadre - a cominciare dal Milan - possano farsi sotto.

Troppo grande la distanza tra la domanda dell'Udinese, 20 milioni di euro scesi poi a 18, e l'offerta della Juve, 14 milioni, più Paolucci o De Ceglie. Non è escluso che, a questo punto, la Juve scelga di guardare altrove per rinforzare il centrocampo di mister Ferrara. Una delle piste porta a Diarra del Real Madrid, ma c'è anche chi parla di un interessamento per il laziale Ledesma.

Lo stesso giocatore ha commentato a SkySport il blocco delle trattative  per il suo passaggio a Torino. «Domani l mio avvocato sarà a Milano e incontrerà le società. Onestamemte non ho voluto sapere quale è stato il problema, non mi interessa: io ho un accordo con il presidente Pozzo e alla fine lo rispetterà. Per quanto riguarda il sacrificio economico, valuteremo nei prossimi giorni. Pozzo è una persona eccezionale, il nostro accordo è questo: lui mi ha detto, una volta arrivato a questo livello, che sarebbe stato giusto andare in una squadra più forte. Me l'ha promesso».

D'Agostino è comunque determinato a giocare per la Juventus. «I soldi non li caccio io, si mettessero d'accordo le due società. Si tratta della mia carriera, di fare un salto importante, è normale che ci sia un po' di ansia». E se dovesse uscire fuori l'ipotesi Milan? «Dico sempre quello che penso, sono fin da piccolo tifoso della Juventus che ora mi cerca fortemente. Se arriva il Milan, come fare a dire di no... Però preferirei andare alla Juve, sto alle promesse che mi ha fatto il presidente».

© Riproduzione Riservata.