BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Hall triple di vittoria davanti a re Giorgio. Leggi le pagelle dell’Armani Jeans Milano

Gli uomini di Bucchi vincono e si portano in vantaggio. Domani sfida decisiva in Piemonte alle 20.30

hall_R375x255_16nov08.jpg.jpg(Foto)

75- 70 (27-28, 42-42, 54-55)

Price 3 (0-2 1-5), Thomas 14 (3-4 2-4), Hawkins 10 (1-21-1), Hall 19 (2-4 5-9), Taylor 17 (4-8 2-3); Mordente 2 (0-2 0-2), Vitali 5 (0-2 1-5), Katelynas 1, Marconato 4 (2-2), Sangarè; ne: Rocca, Beard. All. Piero Bucchi.

Smith 7 (1-2 1-6), Gaines 5 (1-2 1-5), Jerebko 13 (4-6 1-4), Gist 3 (0-3), Garri 6 (1-3); Jurak (0-2), Spinelli 3 (1/2 da 3), Aradori 10 (2-3 2-5), Brunner 23 (7-9 0-2); ne Raspino, Danna, Martinetti. All. Bechi.

Facchini, Chiari, Seghetti

Da 2 M 12-26 B 16-30, da 3 M 12-28 B 6-24, liberi M 15-20 B 20-22, rimbalzi M 27 (7 o, Hall 9) B 40 (14 o, Gist 7), spett. 8442 euro 99259. Gara4, domani ore 20,30 (SkySport2)

Hall 8: dopo 35 minuti di grande sostanza e di presenza tangibile in entrambe le metà campo, nei minuti finali si prende i tiri più pesanti della gara e non li sbaglia. La sua tripla a pochi secondi dalla fine consegna all’Olimpia la vittoria e evita l’ennesimo finale da cardiopalma.

Taylor 7.5: i limiti attuali in difesa sono chiari così come la condizione fisica non eccelsa, eppure da un contributo decisivo all’Olimpia con 17 punti alcuni dei quali di pregevolissima fattura e soprattutto rappresenta per la propria squadra un’affidabile opzione offensiva.

Thomas 7: nei primi due quarti è fondamentale per l’attacco milanese e il tiro è quello delle serate migliori.

Price 5: dopo un buon inizio cala e si avventura in qualche penetrazione poco ragionata, mentre al tiro è poco preciso.

Katelynas 5.5: pochi minuti per il lituano data la gran serata di Hall. Non riesce a mettere in campo l’usuale energia.

Mordente 7,5: il fallo antisportivo che prende da Spinelli è fondamentale nell’economia della gara ed è l’emblema dell’importante contributo che riesce a dare a Milano fatto di grande difesa e presenza mentale.

Vitali 5: al tiro non è serata e non riesce a dare sicurezza e tranquillità ai compagni. Pressato si trova spesso in difficoltà.

Hawkins 6.5: il suo utilizzo viene sostanzialmente limitato dai falli, ma ha il merito di evitare il quinto nell’ultima frazione difendendo diligentemente su Jerebko.

Marconato 6: nei primi minuti di utilizzo qualche disattenzione difensiva di cui invece non si macchia nell’ultimo quarto.

Sangarè 6: si avventura in un contropiede e scivola malamente. Nell’azione successiva segue Aradori fino a costringerlo a una palla persa. Nemmeno a lui manca la voglia di vincere.

(Francesco Sala)

© Riproduzione Riservata.