BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Roma 2009/10, Spalletti: "Ringiovaniamo la squadra"

Nuovo summit a Villa Pacelli. Alle 16.40 Luciano Spalletti è uscito e si è fermato a parlare con i cronisti presenti

Nuovo summit a Villa Pacelli. Luciano Spalletti ha raggiunto nella residenza della famiglia Sensi il diesse giallorosso Pradè. Il tecnico toscano è arrivato verso le 15.25, a bordo della sua Audi Q7. Un tifoso ha riconosciuto l'allenatore e gli ha urlato: "Faccia girare questa Roma mister". "Lo so, hai ragione", la replica di Spalletti. Poco prima delle 16, la signora Angela Fioravanti, consigliere del Cda della Roma, ha varcato i cancelli di Villa Pacelli. Alle 16.40 Luciano Spalletti è uscito da Villa Pacelli e si è fermato a parlare con i cronisti presenti.

Come sta? "Il mio umore è buonissimo, non vedo perchè dovrebbe essere diverso".

Che senso ha l'incontro di oggi? "Ha il senso di fare le cose seriamentre. Debbono avere tutti questo obiettivo nella Roma. Quello che ci contorna lo sanno tutti. La nostra volontà deve essere quella di fare il bene della Roma. Di impegnarsi al massimo".

Ha fatto delle richieste alla società? "Non avevo richieste particolari da fare. La famiglia la conosco bene, è impegnata sotto tutti gli aspetti per quelle che sono le possibilità che hanno. Non voglio assolutamente niente di più. Sono contessimo di quello che è il mio lavoro e del mio rapporto con la città e con la società. L'importante è dare sempre di più per quelli che hanno a cuore le sorti della Roma. Questi incontri sono fatti per tentare di ridare freschezza e stimoli. La squadra va ringiovanita".

Si è parlato di mercato? "Si parla sempre di tutto. Si parla di creare dei presupposti corretti perchè vogliamo confrontarci a testa alta con tutte le squadre".

Chiedere le dimissioni? "Io alla Roma ci lavoro volentieri. Sono stati anni molto belli e sono belli anche questi attestati di fiducia in base al mio impegno. Non so se avrò la capacità di sviluppare quello che uno si aspetta, ma l'impegno sarà massimo.

Si è parlato di un possibile rinnovo del contratto? "Per me no, io ce l'ho già il contratto. Non chiedo soldi, in un momento come questo non vado a chiedere soldi. Io ho solo da lavorare".

Totti ha detto che se lei è rimasto è perchè non c'era di meglio? "In questo si è sbagliato, di meglio c'è sempre e questa è una mia volontà. Non mi sento prigioniero. Non mi vedo chiuso in un gabbiotto".

Capello anni fa disse che la Roma era da quarto posto? "A questo non partecipo. Io gioco sempre per la vittoria in qualsiasi partita".

(romanews)

© Riproduzione Riservata.