BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Inter, è lotta fra Chelsea, Real Madrid e Barcellona per Ibra: ecco le 3 offerte

I tre top club europei pronti ad intavolare una trattativa per il campione svedese

ibrahimov_R375x255_30 set09.jpg (Foto)

Si prospetta all’orizzonte una lotta a tre per avere Zlatan Ibrahimovic. Real Madrid, Barcellona e Chelsea, sono infatti interessate al campione svedese e stanno preparando delle offerte interessanti per convincere patron Moratti a cedergli il proprio pupillo. Partiamo dai blaugrana. Il Barcellona è il primo club che si è mostrato interessato al capocannoniere della Serie A. Moratti è già volato in Catalogna dove ha incontrato Laporta. Da come si mormora, il patron blaugrana avrebbe offerto 25 milioni di euro più Eto’o per avere Ibra più Maxwell. La proposta non è assolutamente piaciuta alla dirigenza nerazzurra che ha quindi preferito ritornare in Italia. I margini per l’operazione, comunque, ci sono. E’ logico che entrambe le società spareranno alto, ma un punto di incontro a metà strada è comunque possibile, calcolando in particolare il malcontento ormai risaputo di Eto’o in Spagna.

 

Capitolo Real Madrid. Fino a poche ore fa le Merengues erano ai margini della trattativa, ma Zinedine Zidane, consigliere prestigioso di Florentino Perez, è uscito allo scoperto dichiarando: «Consiglierei a Perez di prendere Ibrahimovic». L’ipotesi è sicuramente fattibile. Il Real Madrid ha infatti molta “merce da svendere” e per avere lo svedese potrebbe mettere sul piatto un bel gruzzoletto più il cartellino di Robben e Sneijder, due giocatori che Mourinho non disdegnerebbe affatto. La trattativa per ora rimane in stand by ma tutto è comunque ipotizzabile.

 

Infine vi è l’offerta del Chelsea, operazione molto simile a quella madrilena. I londinesi stanno già avendo contatti con il club italiano per le questioni Deco e Carvalho. I due giocatori potrebbero quindi essere inseriti nell’operazione, magari con l’aggiunta di Drogba più 30 milioni di euro, un’offerta che stuzzica e non poco gli uomini della Pinetina. La sensazione è che la settimana prossima potrebbe essere decisiva in particolare dopo che sarà chiuso il caso Kakà.

© Riproduzione Riservata.