BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Juventus, rumors e trattative al 10 luglio. Via Marchionni, ecco Felpe Melo, il ritiro di Pinzolo, Grosso più lontano

Pubblicazione:venerdì 10 luglio 2009

CALCIOMERCATO JUVENTUS

CALCIOMERCATO/ Juventus, via Marchionni ecco Felipe Melo!

La Fiorentina e Marco Marchionni hanno raggiunto l'accordo: il giocatore, dopo l'esperienza nella Juventus, ha firmato con il club viola per tre anni a 1,3 milioni di euro a stagione accettando quindi le condizioni della società dei Della Valle. «Firenze è sempre stata la mia prima scelta» ha dichiarato Marchionni che ritroverà Prandelli dopo l'avventura vissuta insieme a Parma. Poco tempo fa Bruno Carpeggiani aveva confermato a ilsussidiario.net lo sblocco della trattativa. Tra poche ore diventerà quindi ufficiale anche il passaggio di Felipe Melo alla Juve che sborserà secondo la clausola rescissoria fissata dalla Fiorentina 21 milioni di euro mentre 4 è stato valutato Marchionni.

 

 

CALCIOMERCATO/ Juventus, oggi si parte per Pinzolo con un occhio al mercato

Nel primo pomeriggio di oggi la Juventus lascerà Torino per dirigersi in Val Rendena per il ritiro estivo a Pinzolo, tenendo sempre un occhio attento alle operazioni di calciomercato. Lo stadio Pineta sarà il quartier generale della squadra. Nella prima fase del ritiro mancheranno i nazionali italiani (Buffon, Camoranesi, Cannavaro, Chiellini e Iaquinta) che arriveranno il 16 luglio, mentre il 18 sarà la volta di Marchisio e De Ceglie. Il gruppo si completerà il 22 con l’arrivo a Torino di Giovinco e Legrottaglie. Ci sono tutti i giocatori, compresi quelli in uscita. Mancano solo Marchionni e Almiron, bloccato in Argentina dall’influenza: l’ennesima dimostrazione che le strade della Juve e dell’ex centrocampista dell’Empoli sono destinate a dividersi. Il reparto giovani registra le presenze di Ariaudo, Bianco e Mario Kirev. Fra i giocatori della Primavera aggregati alla prima squadra, attenzione a Daud, Esposito, Yago e Ciro Immobile. Dall’inizio del ritiro saranno a Pinzolo 17 giocatori: Amauri, Lorenzo Ariaudo, Raffaele Bianco, Antonio Chimenti, Diego, Alessandro Del Piero, Zdenek Grygera, Mario Kirev, Alexander Manninger, Cristian Molinaro, Christian Poulsen, Hasan Salihamidzic, Sissoko, Tiago, Trezeguet, Zanetti, Zebina. E’ chiaro che la società deve pensare a concludere in fretta alcune trattative di mercato: per un grande club non è, infatti, pensabile iniziare il ritiro con molti giocatori (Poulsen, Tiago, Grygera e Trezeguet) sul piede di partenza. Se arriva Felipe Melo partono due giocatori tra Tiago, Almiron e Poulsen, mentre Grygera potrebbe essere sacrificato per fare cassa. Sfumato l’accordo tra Marchionni e la Fiorentina, la Juve per prendere Felipe Melo (fondamentale come playmaker di centrocampo) deve sborsare 25 milioni di euro. Alcuni soldi potrebbero arrivare dalla cessione di Trezeguet, anche se il francese ha manifestato l’intenzione di voler restare. Con la Lazio la Juve ha intavolato un discorso ampio su Ledesma (se salta Felipe Melo), De Silvestri (possibile alternativa a Santacroce per il dopo Grygera) e Pandev: negli scambi potrebbero essere inseriti Almiron e Marchionni. Per il laterale potrebbe farsi avanti anche il Napoli, che ha chiesto alla Juve Cristiano Zanetti.

 

 

CALCIOMERCATO/ Juventus, niente Grosso? L'agente: «Al momento non ci sono le condizioni»

La trattativa di calciomercato per portare Fabio Grosso alla Juventus non è affatto scontata, anzi... Lo spiega Giuseppe Bozzo, agente del giocatore del Lione, intervenuto ai microfoni di Sky Sport. «La Juve spingerà per avere Fabio? L’amministratore delegato bianconero Blanc è stato piuttosto chiaro: dopo l’acquisto a centrocampo il mercato è da considerarsi chiuso - ha spiegato il procuratore -. Attualmente in quel ruolo sulla fascia sinistra ha due giocatori importanti come Molinaro e De Ceglie. Grosso è tranquillo, forte del suo contratto e della considerazione che nutre per lui il Lione, certo tornare in Italia fa sempre piacere». La trattativa era data come estremamente probabile anche perché si diceva che il giocatore avrebbe potuto liberarsi a costo zero. Ma Bozzo smentisce questa ipotesi: «Non credo che il Lione sia così benevolo con la Juve, forse ci si riproverà, ma al momento non ci sono le condizioni».



© Riproduzione Riservata.