BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Napoli, rumors e trattative all’11 luglio. Si riparte dall’Austria con Lavezzi sognando l’Europa, addio Mudingayi, Gargano c’è, Pazienz

Tutte le notizie di calciomercato dei partenopei aggiornate a ieri

Napoli 2009/10: con Lavezzi sognando l'Europa

 

Con l'arrivo in Austria a Lindabrunn, sede del ritiro del Napoli, si apre ufficialmente il secondo quinquennio dell'era De Laurentiis. Gli azzurri si sono radunati ieri sera a Roma all'Hotel Hilton e questa mattina sono partiti per l'Austria dove rimarranno fino al 30 luglio. A disposizione del tecnico Roberto Donadoni 25 giocatori a cui però la prossima settimana andranno ad aggiungersi Morgan De Sanctis, Fabio Quagliarella e Luca Cigarini che stanno beneficiando di una settimana di vacanza in più rispetto al resto del gruppo. Presente all'appello anche Ezequiel Lavezzi, sbarcato ieri dall'Argentina, e il cui arrivo era stato in dubbio fino alla fine visti i rapporti tesi con il club partenopeo per via del rinnovo del contratto. Il 'Pochò c'è e, almeno per il momento, la situazione sembra essersi rasserenata: se ne riparlerà forse la prossima settimana. Il mercato, però, è ancora lungo e può serbare tante altre sorprese. Sì, perchè, il numero uno della società partenopea non ha mai fatto mistero di voler, in questo secondo quinquennio, conquistare l'Europa. Per questo motivo De Laurentiis non ha badato a spese, chiedendo, però, in cambio ai suoi di posizionarsi tra il quarto ed il sesto posto. Un modo, anche, per far dimenticare la deludente stagione dello scorso anno, partita alla grande con un Napoli in Europa e nelle prime posizioni della classifica e conclusasi tra i veleni e con l'esonero dell'ex Edy Reja. Ora bisogna guardare avanti anche perchè se nel mese di marzo l'ex commissario tecnico della Nazionale ha scelto di subentrare all'allenatore di origini goriziane, lo ha fatto in virtù di un progetto ambizioso e che miri a riportare la squadra napoletana sulla scena internazionale. E per far questo sono state imposte ai calciatori nuove regole: niente uscite notturne, niente alcol, niente giri in scooter. Insomma una vita sana, da atleta, a differenza di quella che, lo scorso anno, hanno condotto alcuni giocatori e in particolar modo i sudamericani. Torna Lavezzi e torna il sereno in casa Napoli. Sognando l’Europa…

 

Mazzoni: Lavezzi darà il massimo per i tifosi che gli ha sempre voluto bene

 

Ieri il Pocho Lavezzi non ha parlato direttamente con i cronisti, visto il silenzio stampa che si è imposto, ma ad alcuni supporters incalzanti avrebbe rilasciato parole confortanti. «Sì, ha detto che resta. Gliel’ho chiesto - racconta un tifoso al Corriere dello Sport - e lui m’ha detto: a questo punto sì. E allora gli ho anche ribattuto: ma come a questo punto sì; cos’è un ripiego? Ma no, mi ha detto, non è un ripiego. E’ solo che sono state dette un po’ di inesattezze...». E oggi uno dei suoi procuratori Alejandro Mazzoni, al sito tifosinapoletani.it, ha voluto rimarcare il pensiero del suo assistito, dispensando parole dolci come il miele per i tifosi partenopei e per l’affetto che hanno dimostrato al suo assistito. «Lavezzi non ha voluto parlare con nessuno. Vuole stare tranquillo. Ieri abbiamo pranzato insieme e poi fatto shopping in giro per la Capitale, trascorrendo una giornata di assoluto relax, prima che lui si aggregasse alla squadra all'hotel Hilton. Per la strada abbiamo incontrato tanti tifosi di Napoli – prosegue Mazzoni - che lo hanno salutato calorosamente, lo stesso hanno fatto anche quelli di Roma e Lazio. Vuole fare bene per il pubblico stupendo che ha sempre dimostrato di amarlo", ha concluso Mazzoni. Ora le minacce e le accuse sembrano solo un lontano ricordo del passato e la corsa per l'Europa passa anche dai gol del Pocho

 

Per Mudingayi niente da fare: «Trattativa arenata»

 

Gaby Mudingayi, a meno di clamorosi colpi di scena, non sarà il sesto colpo ufficiale del calciomercato azzurro. L’agente del giocatore del Bologna è infatti intervenuto a Tuttonapoli.net, spiegando che la trattativa si è ormai arenata. «Non c'è niente di concreto – confessa Franco Iovino - non sono mai stato contattato dal Napoli per Gaby. Le due società si sono incontrate ma la trattativa si è arenata quando il Napoli ha proposto uno scambio alla pari con un altro giocatore, da quello che mi risulta italiano e non Zalayeta. E' stato un semplice pour parler. Il Bologna ha investito una cifra importante per portare Mudingayi in Emilia e sicuramente non vorrà svenderlo». Quindi Iovino conclude così: «Chi non giocherebbe nel Napoli? Magari arrivasse questa chiamata. Il Napoli sta portando avanti un progetto tecnico e societario prestigioso per non parlare poi della città ed il pubblico, in un'unica parola: favoloso».


D’Ippolito: Gargano inamovibile, Pazienza lascerà gli azzurri

 

Due interessanti notizie di calciomercato arrivano dalla voce di Vincenzo D’Ippolito, intervenuto oggi ai microfoni di Marte Sport Live. L’agente Fifa ha parlato del futuro di due suoi assistiti che militano nelle fila della squadra del presidente de Laurentiis. Per il centrocampista uruguaiano ma di passaporto italiano Walter Gargano non ci sono dubbi: rimane al Napoli anche la prossima stagione. «Da quel che mi risulta Gargano è inamovibile. Richieste? Sono due anni che il ragazzo gioca a certi livelli ed è ovvio che sia appetito da parecchi, ma il Napoli non se ne priverà». Discorso inverso per il compagno di reparto Michele Pazienza. «Per lui invece stiamo cercando una soluzione che gli permetta di giocare con più continuità. E’ un professionista e ha capito –dice d’Ippolito - che a Napoli non c’è più tanto spazio per lui. Bologna o Genoa? Con il Genoa c’è già stato un contatto. Il club avrebbe accettato uno scambio con Modesto, poi qualcosa è cambiata”. Nonostante l’acquisto di Guana dunque, il Bologna potrebbe cedere Mudingayi in cambio di Pazienza e un conguaglio in denaro» ha concluso l’agente.

© Riproduzione Riservata.