BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AC MILAN/ Amichevoli d'agosto, 2-0 al Varese. Ci pensa Superpippo

Pubblicazione:

VARESE MILAN 0-2 - Il Milan riparte da Filippo Inzaghi: 2-0 al Varese con doppietta dell'insaziabile bomber. Ma scatta anche all'insegna del 4-3-3; il modulo formato Leonardo che inaugura la sua era. Il nuovo allenatore rossonero schiera Kalac in porta; Antonini, Nesta, Thiago Silva e Jankulovski in difesa; Gattuso, Seedorf e Flamini a centrocampo, quindi il tridente, con il vice-Pato Borriello, Inzaghi e Ronaldinho. Evidenti gli input del tecnico: esterni difensivi pronti a spingere sulle fasce, squadra corta, scambi veloci e pressing sugli avversari. Dettami che i rossoneri seguono alla lettera, anche se le gambe sono di legno e i carichi di lavoro delle dodici sedute fin qui sostenute, si fanno sentire. Indicazioni comunque positive. Inzaghi a parte, proprio da Dinho che come un diesel carbura lentamente, ma poi fa vedere di che pasta è dfatto.

 

INZAGHI NON PERDE IL VIZIO — Ma il nuovo Milan ci prova. Bello il destro di Seedorf al 2', di poco a lato, su assist di tacco di Ronaldinho. Una partenza convincente, anche se i collegamenti fra i reparti sono arruginiti. All'11' arriva il primo gol. L'autore? Tanto per cambiare l'abbonato Pippo Inzaghi che riceve al limite e infila di destro sul primo palo. Spettacolare la sassata di Seedorf al 24' su punizione, ma il bolide va a sbattere contro la traversa. Al 34', Del Sante colpisce il palo con un colpo di testa ravvicinato grazie alla complicità di Kalac che si dimentica di uscire e della difesa rossonera, tra l'altro in superiorità numerica. Una grana atavica, quella della palla inattiva, che Leonardo dovrà risolvere in fretta. Nella ripresa spazio a Favalli, Oddo e Storari; fuori Nesta, Antonini e Kalac. E subito il raddoppio di Inzaghi al 3'. Ma il capolavoro lo fa Ronaldinho con un numero d'alta scuola sulla linea di fondo. Abile e mattere davanti alla porta per il cannibale che deve solo spingere in rete. Pippo esce al 16' per Zigoni; dentro anche Albertazzi e Strasser; out Jankulovski e Gattuso. Dinho saluta al 30' con Borriello, Seedorf e Thiago per i giovanissimi Ikande, Oduamandi, Beretta e, chi si rivede, Kaladze. Esperimenti utili a far rifiatare i senatori, ma comunque in grado di mantenere il risultato.

 

BERLUSCONI — Soddisfatto Silvio Berlusconi, spettatore di lusso in tribuna. Ma il patron è stato chiaro: "Il Milan deve innestare un'altra marcia rispetto al passato". Un diktat quello del presidente del Consiglio, che oggi ha seguito da vicino la sua squadra, prima con una visita a Milanello e poi durante la prima amichevole stagionale. A Milanello, Berlusconi ha parlato a Gattuso e compagni, "non per dire cose di rito, ma un po' diverse - ha rivelato il premier - affinchè si possa veramente innestare un'altra marcia rispetto al passato, con qualche innovazione tattica e sempre con la grande volontà di fare il Milan". Una chiara stoccata a Carlo Ancelotti, più volte messo sotto accusa nel suo ultimo campionato italiano. E poi l'affondo: "Cioè di scendere in campo e divertire, di essere padroni del campo e del gioco, e di giocare anche con qualche ragionevole tattica che l'anno scorso non è stata applicata".

 

(Fonte: Gazzetta dello Sport)


© Riproduzione Riservata.