BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO/ Juventus, Causio: ora l'Inter è più vicina, ma in Europa...

Abbiamo chiesto a FRANCO CAUSIO, ex calciatore della Juventus e oggi opinionista di Sky, di commentare il calciomercato e le ambizioni della Vecchia Signora

Diego_R375_7mag09.jpg (Foto)

Questa Juve convince gli addetti ai lavori. Franco Causio, in esclusiva per ilsussidiario.net, ex calciatore della Juventus e oggi opinionista di Sky, promuove a pieni voti il mercato bianconero soprattutto nel reparto centrale dove Ferrara può sbizzarrirsi anche durante la gara. Gli acquisti di questa estate assottigliano sì il gap con l’Inter, ma la squadra di Mourinho parte ancora come favorita. Cresce la Juve in attesa della consacrazione di Giovinco alla stagione della maturità. Se la lotta in campionato si preannuncia avvincente, in Europa le nostre squadre, secondo Causio, possono alzare anzitempo bandiera bianca perché in campo internazionale si impongono le compagini che giocano meglio. A questo proposito sarebbe bello sentire il parere dello Special one… Tempi duri per il calcio italiano.

 

Con gli arrivi di Felipe Melo e Diego la Juve ha rinnovato il proprio asse centrale. Può bastare per competere fino in fondo con l’Inter?

Sicuramente è una buona Juventus, fino ad oggi ha azzeccato tutti gli acquisti. Il gap con l’Inter si è sicuramente assottigliato, ma i nerazzurri hanno ancora un margine superiore. ---Il mercato della Juve si può dire concluso? Non so se arriverà ancora qualche giocatore, bisogna chiederlo ai dirigenti.

 

Il centrocampo sembra il reparto più completo…

Non ci sono solo Felipe Melo, Diego e Sissoko, ci sono anche Marchisio, Zanetti e Tiago. Ferrara può sbizzarrirsi nella scelta del modulo: due punte, una sola punta, due trequartisti… L’importante, però, è che sappia leggere bene le partite per poter cambiare in corsa. Poi alla fine vince una sola squadra.


Si aspetta l’esplosione di qualche giovane?

L’anno scorso Marchisio si è confermato a buon livello, più di Giovinco e De Ceglie. Mi auguro che quest’anno Giovinco riesca a trovare più spazio per fare il balzo di maturità necessario per esplodere.

 

Qual è il ruolo ideale per Giovinco? Mezzapunta o seconda punta?

Non so dove possa rendere di più, di certo Ferrara lo conosce di più: lo segue fin dai tempi del settore giovanile.


Se in Italia la lotta è ancora con l’Inter, in Europa quali sono le ambizioni delle nostre squadre?

In Italia vince la squadra che gioca meno peggio, in Europa vince la squadra che gioca meglio e per questo motivo pigliamo certi schiaffi. Sono stato chiaro?

© Riproduzione Riservata.