BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Platini contro le spese pazze: «Regole entro 2 o 3 anni»

Pubblicazione:

Platini_R375_2lug09.jpg

L'Uefa varerà entro 2 o al massimo 3 anni un sistema di controllo sul regime finanziario dei club che partecipano alle coppe europee. Lo ha annunciato Michel Platini, presidente dell'Uefa, che ha già individuato i principi cardini del sistema: tetto agli stipendi ai giocatori e alle spese per gli acquisti che dovranno essere proporzionati alle entrate.

 

Il prossimo esecutivo che si riunirà a settembre a Nyon, dopo che le proposte saranno esaminate dal comitato strategico dell'Uefa (include anche le leghe nazionali, i club e i rappresentanti dei calciatori) varerà i principi a cui i club dovranno adeguarsi entro due o tre anni.

 

In mattinata Platini aveva commentato il calciomercato "indecente" di Florentino Perez che sta spiazzando il mondo del pallone. Il presidente dell'Uefa aveva definito le maxi spese di Florentino Perez come «Qualcosa di anormale, che mi dà fastidio. Personalmente, non capisco come si possa spendere 90 milioni di euro per un giocatore».

 

Uno dei primi commenti alla proposta del budget cup è arrivato da Beppe Marotta, ad della Sampdoria: «Può essere uno strumento adatto in questo momento di crisi per le società italiane, che si trovano in una situazione prefallimentare. Sono assolutamente d'accordo con la necessità di rivisitare i costi, perché  il 75 per cento del fatturato dei nostri club finisce in costi di lavoro. Il che comporterebbe il fallimento per qualsiasi attività imprenditoriale».



© Riproduzione Riservata.