BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Real Madrid, Platini sulle maxi spese: «E' anormale, faremo qualcosa»

Il faraonico calciomercato di Florentino Perez sta scavando un solco tra le Merengues e le altre big d'Europa. Il presidente dell'Uefa pensa a provvedimenti di fair play finanziario

platini_R375_26set08.jpg (Foto)

Il calciomercato "indecente" di Florentino Perez sta spiazzando il mondo del pallone. Il presidente dell'Uefa Michel Platini, ha commentato le maxu spese delle Merengues sulle colonne del quotidiano sportivo francese L'Equipe: «Qualcosa di anormale, che mi dà fastidio. Personalmente, non capisco come si possa spendere 90 milioni di euro per un giocatore». Il Real Madrid ha già speso 94 milioni per ingaggiare Cristiano Ronaldo, 67,2 per Kakà e 35 per Benzema.

«I club che realizzano questi colpi di mercato hanno davvero il denaro per farlo? È questa la filosofia - ha spiegato Platini -. L'acquisto di Cristiano Ronaldo pone interrogativi, ma se il Real ha la garanzia delle banche...In ogni modo già nel 1984 il passaggio di Maradona dal Barcellona al Napoli (7,5 milioni di dollari, equivalente di 5,3 milioni di euro) era stato considerato indecente».

Servono misure di regolamentazione finanziaria per normalizzare la situazione, Michel Platini promette un intervento: «Faremo qualcosa, ci stiamo lavorando. Ma ci vorrà un pò di tempo, forse due o tre anni. Voglio stabilire delle regole».

© Riproduzione Riservata.